POLITICA Letto 3203  |    Stampa articolo

Iacucci ad Acri per incontrare gli amministratori dei centri albanesi e della valle del Crati

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Il candidato (unico) alla provincia di Cosenza, Franco Iacucci, ha incontrato, presso la sala Falcone, gli amministratori dei centri albanesi e della valle del Crati.
Presenti in sala alcuni sindaci e consiglieri comunali proventi da Rose, Luzzi, Bisignano, San Demetrio, Santa Sofia, iscritti e militanti Pd.
Del consiglio comunale di Acri erano presenti, Pino Capalbo, capogruppo Pd al Comune ed alla Provincia nonché candidato alle prossime elezioni provinciali, Maria Mascitti e Fabiana Fuscaldo ma anche Anna Vigliaturo, Udc, Natale Viteritti e Luigi Cavallotti, Movimento per Acri.
Iacucci, ha sottolineato l’importanza di rilanciare le Province, “punti di riferimento per tutti i Comuni ma soprattutto per quelli grandi, sempre più alle prese con grosse questioni che l’Ente Regione, spesso, non riesce a risolvere. La Provincia, ha detto ancora Iacucci, deve ritornare ad essere il collante tra Enti comunali e Regione, così come accaduto in passato e con ottimi risultati. Dobbiamo riprendere il dialogo, costante e continuo, bruscamente interrotto e porre massima attenzione alla viabilità ed all’edilizia scolastica. “Ridare linfa alle Province, ha detto Iacucci, significa dare più solidità alle autonomie locali.”
Da tutti gli intervenuti, è stata espressa soddisfazione per la candidatura di Iacucci, “che conosce bene l’Ente Provincia e, di conseguenza, l’intero territorio". Iacucci, è stato detto, inoltre, è anche l’uomo giusto per interloquire con la Regione visti gli ottimi rapporti con il Presidente Oliverio.
I Comuni, è stato sottolineato dai diversi intervenuti, stanno attraversando momenti difficili sia per la lenta ed ingarbugliata brocrazia regionale ma anche per la situazione di ambiguità in cui si ritrovano le Province che, ci si augura, possano ritornare ad essere quell’importante supporto per affrontare le tante emergenze. I consiglieri comunali locali Pd, invece, hanno stimolato Iacucci sulle due questioni che riguardano strettamente il territorio ma in un certo senso l’intero comprensorio, ovvero il completamento dei lavori della galleria e del viadotto sulla statale 660 Acri-Cosenza, iniziati nel 2006 ed oggi fermi.
Sebbene invitati, non hanno ritenuto opportuno partecipare all’incontro né il sindaco Tenuta né i consiglieri comunali di maggioranza.  

PUBBLICATO 20/01/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 563  
Uffici postali. Ecco il nuovo orario
Continua il progressivo ritorno alla normalità anche negli uffici postali della provincia di Cosenza. Da ieri, lunedì 21 settembre, le sedi di Mandatoriccio, Acri, Dipignano, Casali del Manco, Monta ...
Leggi tutto

CRONACA  |  LETTO 4516  
Giornalista acrese minacciata ad un seggio elettorale
Brutta vicenda accorsa a Giulia Zanfino (nella foto), nostra concittadina nonchè giornalista de Il Fatto Quotidiano e Repubblica.it. La notizia è riportata da Lo Strillone news che così scrive; guai a ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1603  
Referendum. Ad Acri vince il SI
L'Ufficio elettorale del Comune ha appena diramato i risultati definitivi riguardanti il Referendum Costituzionale sul taglio dei Parlamentari. Ha votato il 38,8% ovvero 6377. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 302  
Arci Cosenza offre sostegno e supporto alle scuole del territorio
In un periodo tanto complesso e complicato in cui non bisogna identificare solo un buon mash up di tutte le competenze, le capacità e le conoscenze possibili e disponibili per rendere migliore questo ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 294  
Sapere meglio, è meglio
Un mio lontano parente, proveniente da Troia, ma di origine greca, per certe malintese con Nettuno ed altri abitanti dell’Olimpo, fu costretto a vagabondare nei dintorni della Calabria e per intervist ...
Leggi tutto