News Letto 1999  |    Stampa articolo

Pdci a Reggio Calabria. Morrone e Gabriele orgogliosi dei loro valori.

Luigi Chimento
Foto © Acri In Rete
Una nutrita delegazione del pdci acrese, capitanata da Tonino Morrone, "deus ex machina" del partito locale e segretario provinciale, ha assistito al convegno tenutosi a Reggio Calabria.
I compagni acresi non hanno voluto perdersi l'intervento del leader Oliverio Diliberto, sceso in Calabria per parlare di finanziaria e del ruolo del suo partito.
Soddisfazione per il convegno reggino, da parte dell'assessore Gabriele."Dall'incontro nella città della Fata Morgana - dice Gabriele - è uscito a chiare lettere un Pdci capace di incidere senza compromessi su quelle tematiche nazionali imprescindibili per ottenere maggiore giustizia sociale ed esigibilità del diritto di cittadinanza. Diliberto, ha sottolineato come nella finanziaria siano stati inseriti gli emendamenti proposti dal pdci per la stabilizzazione con assunzione dei 250 mila precari del pubblico impiego. Questo è un primo traguardo ed il partito, ad ogni livello, deve continuare per ridurre il livello di disuguaglianza sociale, partendo da settori quali appunto il lavoro, l'istruzione, l'immigrazione, la sanità. La mission del partito è quella di tenere il centrosinistra ancorato alle battaglie autentiche della socialdemocrazia per scongiurare ogni sorta di deriva centrista e, in economia, di abbandono alla "mano invisibile" del mercato. Questi obiettivi si stanno realizzando a livello nazionale ed in Calabria, dove, Tripodi e Pignataro stanno traghettando il partito a percentuali di tutto rispetto".
Per il segretario provinciale Morrone, "i Comunisti Italiani acresi sono orgogliosi di essere rappresentati da gente come Diliberto e come Tripodi. Uomini politici garanzia di compostezza e moralità; uomini che non hanno scheletri nell'armadio da nascondere".
Morrone, che ha relazionato durante il convegno reggino toccando tematiche regionali e nazionali, parla anche di una Giunta acrese volitiva ma che deve prestare un'attenzione sempre crescente a quelle che sono le indicazioni che vengono dalla gente comune.
"Questa maggioranza e questa giunta - dice il condottiero acrese - che hanno nei cromosomi saggezza, competenza ed una positiva esuberanza giovanile, devono essere in linea con quella che è la loro identità culturale; un'identità di sinistra, progressista, attenta affinché il progresso sociale interessi un numero sempre maggiore di persone; una identità che non si inginocchia davanti alle lobby politico-economiche; che non ha padroni che indicano la direzione secondo il tornaconto personale".

PUBBLICATO 18/11/2006

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Comunicato Stampa  |  LETTO 2093  
Comunicato Stampa Udeur.
Un Partito, quello dei Popolari Udeur, che è all'interno dell'Unione in particolare per l'attuazione del programma di governo, ed il suo ruolo e quello di recepire le molteplici istanze che arrivano ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2532  
3 Gennaio: omaggio a Giorgio Gaber.
Il 3 gennaio prossimo, a quattro anni dalla sua morte, Acri organizza un tributo a Giorgio Gaber.
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2072  
SS660, la Conferenza dei Servizi approva il progetto.
Il nuovo tracciato permetterà anche di rimuovere la spada di Damocle di una eventuale chiusura dell'arteria dovuta al peggioramento delle condizioni idrogeologiche della zona interessata dalla frana ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 1999  
L’udc ha perso l’ultima occasione!
La verità è che chi si vede portar via il piatto da sotto il naso, se non ha forte spirito collettivo, si lascia facilmente andare al tanto peggio tanto meglio! Questo hanno deciso i consiglieri UDC ...
Leggi tutto

Foto Notizia  |  LETTO 2402  
Concerto di Natale.
Una piccola carrelata di foto del Concerto di Natale, tenutosi, a cura dell'Associazione Culturale Coro Polifonico San Giuseppe, nella Basilica del Beato Angelo il 25 dicembre.
Leggi tutto