Intervista Letto 3042  |    Stampa articolo

Stiamo lavorando per voi!

Garotti & Garotto
Foto © Acri In Rete
QUANTO È APPARSO SUL NOSTRO SITO ULTIMAMENTE, CI RIFERIAMO A "DIARIO DEL SENATORE" E A "DUE CHIACCHIERE CON TREMATERRA JUNIOR" NON TI È PIACIUTO GRANCHÉ; C'È QUALCOSA CHE VUOI PUNTUALIZZARE SULLA STATALE 660?
Vorrei innanzitutto ringraziarvi per quanto acrinrete sta facendo dal punto di vista informativo, le polemiche è giusto che ci siano, sono il sale della politica e della vita civile e nulla c'è da rimproverarvi. Ribadisco solo che la Provincia di Cosenza sta per indire la gara d'appalto per il primo lotto della statale 660, il 21 dicembre prossimo ci sarà la conferenza dei servizi sul progetto definitivo e, quindi, l'iter è arrivato al capolinea sperato.

TUTTO QUESTO CON I 20 MILIONI DI EURO DELLA REGIONE CALABRIA?
Esatto, tutto questo con i 20 milioni e 600 mila euro dell'APQ (accordo di programma quadro n.d.r.) siglato il 2002. Ad onor del vero con la nuova amministrazione regionale, nella rimodulazione dello scorso anno i soldi sono rimasti nell'APQ sulla statale 660 per il primo lotto funzionale, intendo precisarlo, perché si fa tanto chiacchierare ma le date sono chiare.

IL LOTTO COMPLESSIVO DA DOVE PARTE E DOVE ARRIVA?
Il lotto funzionale è Acri - località Chianette, parte dalla parte nord di Acri, si innesterà su via Aldo Moro con una rotonda e continuerà con una galleria che passerà a 500 - 600 metri dalla faglia della frana…

AGGIRERÀ LA FRANA, QUINDI?
Assolutamente, le prove geologiche molto accurate e molto dettagliate dicono questo.

IL PROGETTO CHI L'HA REDATTO?
I progettisti sono un gruppo di lavoro messo in piedi dalla Provincia di Cosenza che è l'ente attuatore.

LA TITOLARITÀ DELLA STRADA DI CHI SARÀ?
Dell'ANAS, resta una strada statale.

I SOLDI SI DEVONO SPENDERE E SI FARÀ QUESTA GALLERIA, PERÒ SI RISOLVE IL PROBLEMA AGGIRANDO LA FRANA, MA NON IL PROBLEMA DEL COLLEGAMENTO VELOCE CON LA SALERNO REGGIO CALABRIA, MI CONFERMI QUESTO?
Confermo questo, ma confermo anche che nulla è cambiato rispetto a prima, nel senso che con i milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Calabria sull'APQ, il primo lotto non sarebbe potuto che arrivare a Chianette, perché per fare l'intero tratto Acri - A3 magari bastassero 20 milioni di euro!

CERTO LO SO, MA DALL'ALTRA PARTE SI DICE CHE CI FOSSERO PIÙ SOLDI!
Ma questo non è assolutamente vero!
Ribadisco, dei milioni di euro messi a disposizione dall'ANAS c'era solo un impegno dell'ANAS.
In realtà l'ANAS non aveva e non ha avuto un euro perché la finanziaria dello scorso anno del Governo Berlusconi ha tagliato i fondi all'ANAS facendo bloccare persino i lavori sulla Salerno Reggio Calabria.
Quei soldi non ci sono mai stati!

SUL MANIFESTO VERDE PARLAVATE DI PORTARE ACRI FUORI DALL'ISOLAMENTO!?
È un primo passo, la sfida del centro sinistra è quella di fare in modo che ad un primo lotto sia sulla Statale 660 che sulla Sibari Sila si aggiungano altri lotti, con la nuova programmazione dei POR 2007 - 2013.
Quando, poi, si parla di uscire dall'isolamento si intende l'isolamento che c'è stato nel 1998 con la frana che provocò la chiusura della strada e isolò il paese; non c'è dubbio che se per isolamento si intende avvicinare Acri all'area metropolitana di Cosenza, bisogna eliminare di percorrere il Cocozzello, perché altrimenti non può esserci collegamento veloce.

IL PROGETTO DEL CENTRO DESTRA/ANAS ERA AMBIZIOSO: A CIELO APERTO CON DEI VIADOTTI!
Qualche km di viadotti!

SI, MA QUALE È IL MOTIVO PER CUI AVETE SEMPRE E COMUNQUE SCARTATO IL LORO PROGETTO?
Noi abbiamo fatto una scelta politica dettata da ragioni tecniche.
Oggi sono suffragate dai fatti; il primo fatto è che, con 20 milioni di euro sull'APQ, se noi avessimo continuato a percorrere quel progetto ANAS difficilmente avremmo appaltato l'opera per il primo lotto, perché quel tragitto essendo tutto nuovo ed essendo più lungo, sarebbe costato molto di più di 20 milioni di euro!

PIÙ LUNGO?
Andava un po' più sotto di Chianette, verso San Lorenzo come primo lotto!
Non saremmo riusciti ad appaltarlo perché il lotto non sarebbe stato funzionale, cioè ì 20 milioni di euro non sarebbero bastati; questo lo possiamo dire perché posso dire anche molto semplicemente che il progetto ANAS non è stato abbandonato, i progettisti della Provincia di Cosenza se lo sono portati dietro e lo hanno continuato a studiare, perché ove ci fossero stati dei problemi sulla galleria, problemi di natura geosismica, è chiaro che avrebbero continuato su quel preliminare a fare un definitivo.
Tra le altre cose, facendo una proiezione dei costi attuali per km, spostando i costi che noi abbiamo, non dico sulla costruzione della galleria, ma sulla parte nuova del nostro tracciato, posso dire quasi certamente e l'ingegnere Iacino che è il coordinatore dei progettisti della Provinci e domani (oggi 17 dicembre n.d.r.) relazionerà in Consiglio Comunale, lo confermerà, che non ci sarebbe stata possibilità di appaltare l'opera perché sarebbe costata molto di più.

BASTERANNO 20 MILIONI DI EURO PER FARE LA GALLERIA?
Non c'è il minimo dubbio!
C'è un progetto definitivo che è molto dettagliato e molto vicino al progetto esecutivo.

TEMPI DI REALIZZAZIONE?
Speriamo non molto lunghi, nel progetto esecutivo ci sarà modo di stabilire anche i tempi di realizzazione.

IL CENTRO DESTRA DICE CHE NON C'È STATA DISCUSSIONE SULLA SCELTA DEL TRACCIATO?
Non ce ne è stata anche prima per dire la verità!

I MERITI DEL CENRTO DESTRA SULL'OPERA?
Voglio considerare che i meriti di aver fatto mettere da parte dell'onorevole Misiti 20 milioni di euro sull'APQ li ho sempre riconosciuti.
Mi piacerebbe, però, fare notare che i soldi sull'APQ sono del 2002, noi ci siamo insediati a maggio 2005, tre anni dopo; dopo tre anni di centro destra c'era uno studio di fattibilità e un preliminare fatto dall'ANAS; la Provincia di Cosenza ha firmato la convenzione con la Regione Calabria dopo che l'ANAS ha rinunciato…

PERCHÉ L'ANAS HA RINUNZIATO?
Innanzitutto perché non aveva i soldi e poi perché la Provincia di Cosenza è più snella dal punto di vista progettuale e in dieci mesi si è fatto un preliminare e un definitivo e dieci giorni fa il COTER (Comitato tecnico regionale) ha potuto approvare perché si è visto recapitare un progetto definitivo che è molto simile ad un progetto esecutivo. Questo significa che noi in dieci mesi abbiamo fatto quanto non si è fatto in tre anni, questo lo voglio dire perché l'ANAS ha lavorato a rilento. Ora perché si fanno polemiche?

QUINDI IL CENTRO DESTRA FA SOLO POLEMICHE?
Io volevo sottolineare l'efficienza dimostrata dai progettisti che in meno di un anno sono arrivati ad un progetto definitivo andando, si badi, a progettare una galleria che non è esattamente come progettare un viadotto. Ci vogliono riconoscere l'efficienza? Efficienza delle nostre valutazioni politiche dettate da scelte tecniche e non per discontinuità!

MISITI PONEVA DEI DUBBI SULLA SOLUZIONE IN GALLERIA?
Misiti non l'ha esclusa a priori, io l'ho sentito pure ad Acri ospite dell'UDC, lui è contrario, ma per quanto autorevole possa essere la sua opinione non e che non si fanno più gallerie nel mondo!

ALLORA PERCHÉ?
Se le gallerie proposte a Misiti erano di un km e mezzo e con costi esorbitanti anche per ragioni di sicurezza, è chiaro che uno di ce no alle gallerie, ma la galleria di 750 metri è ben altra cosa!

QUANTO COSTA LA REALIZZAZIONE DELLA GALLERIA?
La galleria costa più o meno 10 milioni di euro, gli altri verranno spesi prima e dopo la galleria; dopo con circa due km di ammodernamento con molte curve che verranno eliminate.

LA MANUTENZIONE DI QUESTO NUOVO TRATTO A CARICO DI CHI SARÀ?
La manutenzione sarà a carico dell'ANAS!

NON SAREBBE STATO POSSIBILE COL GOVERNO PRODI REPERIRE QUEI FONDI CHE L'ANAS NON HA PIÙ?
Purtroppo quei soldi non li ha più avuti, è stato il governo Prodi che ha rimpinguato le casse dell'ANAS che utilizzerà questi fondi per la statale 106 e per far ripartire i cantieri della A3.
La nostra sfida è per il futuro reperire altri fondi.

L'ONOREVOLE TREMATERRA HA LANCIATO, ANCHE AL SOTTOSCRITTO COME EX VERDE, UNA FRECCIATA SUL DATO AMBIENTALE DELL'OPERA!
Sul dato ambientale di cui parla Trematerra nella intervista a voi rilasciata, rispondo leggendo il verbale di delibera della Giunta Provinciale sul progetto definitivo della SS660: "il dipartimento politiche ambientali delle Regione Calabria con decreto n. 14459 del 7/11/2006 ha escluso il progetto dalla procedura di valutazione di impatto ambientale…" questo significa che non c'è stato bisogno della valutazione d'impatto ambientale!

FORSE NON È UN BENE NON FARE QUESTA VALUTAZIONE!
Se è esclusa vuol dire che non c'è bisogno, semplicemente perché è un ammodernamento e c'è un tratto in galleria.
La valutazione di impatto ambientale sarebbe stata utile andarla a vedere sul definitivo del progetto preliminare che c'era del lotto funzionale proposto dall'ANAS, perchè quel tracciato prevedeva una percorrenza su un costone di verde che sarebbe stato sfregiato da una strada statale larga 13 - 14 metri, con muraglioni di contenimento altissimi. I verdi e gli ambientalisti ci risarebbero saltati addosso se noi avessimo continuato a sfregiare le montagne esattamente come è stato fatto alla "caccia". Questo dato ambientale ha pesato molto, non la discontinuità!
Aggiungo, poi, il dato sull'esposizione dell'arteria, non dimentichiamolo, il tracciato proposto precedentemente era esposto a nord mentre questa è in galleria…

QUINDI NON AVRÀ PROBLEMI DI GHIACCIO E TUTTO IL RESTO, GIUSTO?
L'hai aggiunto tu!
Aggiungo, altresì, che i tempi di realizzazione saranno minori perché una galleria è impegnativa ma non quanto i viadotti!
Ma la nostra grande scommessa, lo ripeto, è riuscire a far finanziare gli altri lotti che potrebbero consentirci di andare oltre il Cocozzello e, per fare questo, bisogna trovare altri finanziamenti che non c'erano prima e non ci sono ora, ma che potrebbero esserci con l'APQ 2007-2013.

ASPETTANDO IL CONSIGLIO COMUNALE DI DOMANI, VORREI FARTI ORA UNA DOMANDA IN MERITO AD ALCUNI FATTI CHE DI RECENTE STANNO ACCADENDO IN PAESE: È VERO CHE UNA COMPAGNIA DI TELEFONIA MOBILE STA CERCANDO DI INSTALLARE DELLE ANTENNE SUL TERRITORIO DI ACRI E STA RICERCANDO DEI TERRENI DOVE METTERE QUESTE ANTENNE OFFRENDO LAUTI GUADAGNI? AL COMUNE SAPETE QUALCOSA?
Corrisponde più o meno a verità, ma il Comune non ha dato autorizzazioni a chicchessia, io non ho seguito la cosa perché non di mia competenza

CHI È L'ASSESSORE DI COMPETENZA?
Monaco. Io me ne sono interessato perché mi sta a cuore, so che c'era stato l'individuazione di un sito, purtroppo queste installazioni non devono avere speciali autorizzazioni dal Comune, purtroppo la legge glielo consente, possono fare le trattative con i proprietari dei terreni.
So che il Sindaco si è mosso anche con queste compagnie telefoniche per far capire loro che non è giusto andare a collocare queste antenne in aree dove i residenti sono contrari. Dal canto loro le compagnie telefoniche dicono che sono antenne che non hanno molta potenza e possono stare nei centri abitati. Noi pensiamo che dobbiamo essere più prudenti e fare queste cose anche di concerto con la gente. Il fatto, comunque, è pubblico, abbiamo avuto anche un incontro con i cittadini, facendo loro capire le possibilità, che non sono poi tante, del Comune il quale può intervenire là dove la legge urbanistica è violata.

COME AMMINISTRAZIONE COMUNALE SIETE ARRIVATI A MANGIARE IL SECONDO PANETTONE!
Io penso che ce ne saranno almeno cinque di panettoni. Lungi da me dire che siamo i migliori e i più bravi, siamo amministratori che amministrano nell'interesse della collettività, stiamo da mattina a sera negli uffici comunali, forse stiamo poco in mezzo alla gente e questo è uno scotto che stiamo pagando, abbiamo lavorato come pazzi e i risultati sivedono.

ALTRE NOTIZIE FRESCHE SUI LAVORI PUBLICI?
Una cosa importante è che sta per appaltarsi per 450 mila euro il primo lotto della nuova strada provinciale Settarie Macchia di Baffi e il prossimo anno ci sarà un ulteriore lotto di 650 mila euro messi a disposizione dalla Provincia di Cosenza per congiungere Acri e Serralonga in qualche minuto; questa è una notizia in anteprima!

IL CENTRO DESTRA ERA PIÙ BRAVO A PUBBLICIZZARE IL LAVORO FATTO, VOI NO?
Evidentemente, ma io parlo con le carte, lascio agli altri fare le chiacchiere.

Ci mostra una carta intestata Provincia di Cosenza Ufficio Tecnico, settore viabilità, oggetto: Lavori di costruzione alla variante alla S.P. Acri-Corigliano località Serralonga 1° lotto, e continua:

Questo è potere contrattuale. Il potere contrattuale non è una cosa che ti è dovuta perché sei un comune di 20.000 abitanti! Esempio: i piani di sviluppo urbani (PSU n.d.r.), Acri li ha presi perché nei fondi comunitari tutti i comuni con più di 20000 abitanti li hanno avuti, ma li hanno avuti in quanto tali, perché bastava mandare una scheda di partecipazione ad un bando, ed è il minimo che una amministrazione possa fare!
Nella prossima programmazione 2007-2013 l'assessore ai lavori pubblici, se sarò ancora io come mi auguro, dovrà mandare quando usciranno i bandi regionali sui fondi comunitari, delle schede con la descrizione di quello che si vuole fare.
Se qualcuno ti verrà a dire che l'assessore Falco ha fatto inserire per il 2007-2013 dei soldi per i PSU, ti dirà solo "cazzate" perché ha mandato solo qualche scheda; e questo anche per i PIT.
Il potere contrattuale sta, invece, quando si appaltano 450mila euro su una strada provinciale e 650 il prossimo anno che la Provincia di Cosenza fa cadere su questo territorio.
Il potere contrattuale sta anche nel fatto che a la Mucone sulla strada Serricella San Martino sta per essere terminato per 700mila euro il primo lotto, il secondo lotto è già in bilancio, si stanno facendo già gli espropri.

OLIVERIO CI STA IN QUALCHE MODO RINGRAZIANDO PER L'APPOGGIO DATOGLI ALLE ELEZIONI PROVINCIALI!?
Ti dico solo le cifre:
450 mila euro più 650 mila euro sulla strada provinciale Settarie Macchie di Baffi;
2 milioni di euro a La Mucone sulla Serricella San Martino e si parla già del terzo lotto; poi non voglio anticipare e dare per certo nulla, ma aspettiamo la conferma che grazie alla Provincia di Cosenza ci sarà l'abbattimento di un campo elettromagnetico molto grosso, una linea di alta tensione, ci stiamo lavorando e intravediamo un risultato che è storico, questo è potere contrattuale!
La lista è lunghissima ci sono campi sportivi e l'abbattimento delle barriere architettoniche

LO BLOCCO, QUESTA INTERVISTA ERA PER CHIARIRE E COMPLETARE L'INFORMAZIONE SULLA STATALE 660 PRIMA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 DICEMBRE, MA LUI HA ANCORA QUALCOSA DA DIRE!
Un'ultima cosa, mi sembra di aver capito che trematerra junior sappia dove siano i soldi del Palazzetto dello sport, perché io ho asserito che ne mancano molti e lui dice che ci sono tutti, se ha voglia di passare dal Comune così ci facciamo due chiacchiere per vedere dove sono!

L'OPERA RISCHIA DI RESTARI INCOMPELTA?
Quello è un finanziamento statale, con la legge finanziaria. Nell'ultima finanziaria di Berlusconi questi soldi non ci sono, legge che è stata legge fino l'altro ieri perché quella di Prodi ancora deve essere approvata; io l'ho vista la finanziaria Berlusconi ma non ho riscontrato nessun provvedimento per ulteriori lotti per il Palazzetto dello sport di Acri.
Siamo in attesa del secondo lotto che deve essere appaltato, ma manca ancora un milione di euro per terminare l'opera e noi lo dovremo trovare!

ALTRE COSE DA PUNTUALIZZARE ALL'ONOREVOLE RTEMMATERRA?
Sulla caserma dei carabinieri. Sulla legge che ha finanziato la caserma dei carabinieri, il centro destra di Acri ha preferito spappolare il milione di euro che gli era stato concesso, ed è stato fatto uno spezzettamento in questo modo: 450 mila euro per catrame; 425 mila euro per il primo lotto della caserma, 50 mila euro per campi di calcetto; se qualcuno dice che non è vero sono disposto a fare un pubblico dibattito!

SCELTE POLITICHE DEL CENTRO DESTRA!
Il centro destra ha preferito mettere l'asfalto che è stato messo a cavallo tra le due amministrazioni, Tenuta e Coschignano, una parte l'ha messo Tenuta e visto che c'era già l'appalto, l'altra parte l'ha messo l'amministrazione Coschignano e questi soldi dell'asfalto erano soldi della caserma.
È una scelta fatta, non faccio polemica è stata una loro scelta politico amministrativo, secondo me sbagliata, ma non mi si venga a dire che ci sono i soldi.
Ribadisco quanto già detto sui meriti e demeriti di aver fatto finanziare delle opere ma di non aver trovato i soldi per completarle.
Per esempio, la nostra amministrazione con i piani di recupero urbano che dovrebbero partire tra qualche mese, ha inserito la progettazione di un teatro,di due milioni e mezzo di euro e ci sono i soldi per iniziare e finire l'opera.

NATURALMENTE NON PUÒ EVITARE DI PARLARE DELL'ALTRO NOSTRO ARTICOLO "IL DIARIO DEL SENATORE"!
Sull'interrogazione fatta a Di Pietro dal Senatore Trematerra, quando si dice che sulla risposta del Ministro c'è scritto 85 milioni di euro, ma che vuol dire che ci sono 85 milioni di euro? Vuol dire che nello studio di fattibilità 85 milioni di euro era preventivato come costo complessivo dell'arteria Statale 660, da suddividere poi in lotti,vuol dire che tu ne hai 20 e ne mancano 65 per completare l'opera ...quindi non capisco le polemiche, che devono cessare.

MA QUINDI CON QUESTO CENTRO DESTRA NON C'È DIALOGO?
"La coerenza è la prerogativa degli imbecilli" diceva Sartre. Cerco sempre di capire quali sono le ragioni dell'altra parte. Quando il 5 mattina si sono presentati in comune ho cercato di capire le cose che avessero da dirci; loro dissero che erano preoccupati perché c'era il rischio di perdere i soldi, ma se quel giorno il COTER si riuniva e si riuniva su due giorni, ha destato qualche perplessità questa loro uscita il giorno stessa della riunione!
Altresì, qualcuno di loro mi disse che io me ne stavo tranquillo mentre stavo perdendo 20 milioni euro, ma dalle notizie che avevo non solo non li avremmo persi, ma li avremmo appaltati.
Posso solo dire, che le preoccupazioni ci devono essere in tempi utili, non quando si è sull'orlo del precipizio, mi sembra strano che non si sapesse che il COTER si riuniva proprio quella mattina!


PUBBLICATO 17/12/2006

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Comunicato Stampa  |  LETTO 2093  
Comunicato Stampa Udeur.
Un Partito, quello dei Popolari Udeur, che è all'interno dell'Unione in particolare per l'attuazione del programma di governo, ed il suo ruolo e quello di recepire le molteplici istanze che arrivano ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2532  
3 Gennaio: omaggio a Giorgio Gaber.
Il 3 gennaio prossimo, a quattro anni dalla sua morte, Acri organizza un tributo a Giorgio Gaber.
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2072  
SS660, la Conferenza dei Servizi approva il progetto.
Il nuovo tracciato permetterà anche di rimuovere la spada di Damocle di una eventuale chiusura dell'arteria dovuta al peggioramento delle condizioni idrogeologiche della zona interessata dalla frana ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 1999  
L’udc ha perso l’ultima occasione!
La verità è che chi si vede portar via il piatto da sotto il naso, se non ha forte spirito collettivo, si lascia facilmente andare al tanto peggio tanto meglio! Questo hanno deciso i consiglieri UDC ...
Leggi tutto

Foto Notizia  |  LETTO 2402  
Concerto di Natale.
Una piccola carrelata di foto del Concerto di Natale, tenutosi, a cura dell'Associazione Culturale Coro Polifonico San Giuseppe, nella Basilica del Beato Angelo il 25 dicembre.
Leggi tutto