Opinione Letto 2167  |    Stampa articolo

Un pò di chiarezza! ...e ahimè moltissima confusione.

Angelo Trematerra
Foto © Acri In Rete
Egregio Signor Sposato leggo con stupore è molta curiosità a dire il vero i suoi chiarimenti sul progetto della famigerata strada statale 660, il suo termine di valutazione e di paragone della filosofia dei due progetti si articola su di una serie di dati falsi e molte volte non commisurabili tra loro, sia per la diversa natura dei due approcci e sia credo per la sua poca esperienza nella valutazione progettuale che la indotta a considerazioni fuorvianti ed inesatte. Mi spiego meglio, cita dati tra loro non paragonabili,le faccio alcuni esempi:
  • Raggio minimo di curvatura: tra le due proposte fa riferimento all'intera tratta Acri-San Lorenzo del tracciato proposto dall'ANAS,mentre lei citando i soli 200 metri come raggio minimo del progetto proposto dalla Provincia fa riferimento alla tratta ACRI-CHIANETTE, infatti come lei ben sa, il restante tratto (Fine Galleria-San Lorenzo) rimarrebbe sull'attuale tracciato con curvature medie molto al di sotto dei 130 metri che lei cita nella tabella di raffronto. Nel tratto A-B progettato dall'ANAS solo la curva situata all'imbocco lato Acri presenta un raggio di curvatura di 130 m , le restanti curve presentano raggi variabili tra 250 - 600 m.ragion per cui il tratto in esame presenta una lunghezza maggiore del tratto attuale a vantaggio di una maggiore sicurezza e visibilità.
  • Esposizione: anche qui mi corre l'obbligo di bacchettarla Dott. Sposato, in quanto scrivere che un tracciato stradale è esposto a Nord e scrivere che lo è in una minima parte (l'aggiramento geometrico di un punto come lei mi insegna ha per sua natura un percorso che tocca tutti i punti cardinali) non hanno lo stesso effetto su chi legge, bisogna parlare sempre con accuratezza di dati,difatti nel tracciato ANAS, che lei ha potuto ben vedere a differenza di questo proposto dalla Provincia che ad oggi è Top Secret per noi cittadini infatti le ricordo la riunione pubblica di Giugno 2004 a Palazzo Falcone, il tratto con esposizione a Nord è meno di un quinto dell'intero tracciato.
  • Impatto Ambientale: Quale commissione ha giudicato la differenza di impatto ambientale tra una galleria, sicuramente corredata di trincee e rilevati, e di un tracciato a cielo aperto corredato da una notevole mole di trincee e rilevati?Come lei certamente sa,in tutte le fasi progettuali la legge ( 109/94 - 415/98 - DPR 554/99 ) prevede lo studio di prefattibilità ambientale per la fase preliminare cosi' come allegato al progetto ANAS, e lo studio di impatto ambientale o di fattibilità ambientale per la fase definitiva.Aspettiamo i dati della provincia a tal proposito. Dall'analisi del progetto definitivo S.S. n° 660 " di Acri" LAVORI DI ADEGUAMENTO ED AMMODERNAMENTO TRATTO FUNZIONALE ACRI - CHIANETTE redatto dalla Provincia si evince la presenza di rilevato tra le sez. (125 e 152) e di trincea tra le sez. (25 e 42). Lei ben ricorda che l'assessore Misiti e la sua equipe avevano sconsigliato all'ente attuatore (ANAS) di vagliare tale ipotesi, tant'è che quella adottata dall'ANAS ricalca quasi fedelmente lo studio di fattibilità di uno dei tracciati fatto dalla SPEA e costato a noi cittadini oltre seicentomilioni di lire del vecchio conio come direbbe qualcuno.
  • Facilità di completamento Chianette-San Lorenzo: Se lei lascia intendere che completare il tratto Chianette-San Lorenzo, e di conseguenza ammodernare un tratto del tracciato ove sussistono molte abitazioni,insediamenti produttivi,zona ove una storica frana ha ripreso il suo lento ma progressivo movimento e realizzarlo in categoria C2, sia semplice me ne compiaccio,almeno ad oggi ammettiamo palesemente che questi 25 Milioni di Euro servono solo a by-passare la frana.
  • Costi Presunti:La Stima redatta dall'ingegnere Biagio Marra,progettista ANAS che ha redatto il preliminare per conto dell'Ente, aveva stimato i costi del tracciato ACRI-SAN LORENZO in circa 23 MILIONI di Euro, e mi creda l'ho appena contattato telefonicamente a ragguaglio di ciò,ed avrebbe impegnato la cifra restante,le ricordo che l'ANAS aveva impegnato nel proprio bilancio 13 Milioni di Euro per questi lavori,per ammodernare il tratto che in progetto veniva chiamato B-C ossia SAN LORENZO-BIVIO BISIGNANO elevandolo anch'esso a strada di categoria C2, categoria che racchiude norme di progetto e funzionali ben precise.Le rammendo infine che il progetto redatto dall'ANAS è:
    ACRI-INNESTO AUTOSTRADA A3 e non ACRI-CHIANETTE !.Tant'è che il dove si riallacciasse alla sede autostradale fu oggetto di controversie e ampie discussioni con i Sindaci interessati all'opera.
  • GALLERIA:L'ingegnere IACINO ha tenuto una bella lezione di Analisi costruttive e modernizzazione dell'ingegneria, ci ha detto che sarà realizzata questa breve arteria, ci ha comunicato dalla sua relazione che il tappeto drenante e l'illuminazione saranno realizzate dalla provincia ( causa mancanza fondi) non ci ha ancora parlato della ventilazione della stessa,della manutenzione, di chi sarà la gestione della tratta (Provincia o ANAS?), non ci ha ancora detto soprattutto se il dreno verticale che faranno (in Idraulica cosi accade) nella nostra dormiente Serra di Buda non inciderà affatto sui già precari equilibri idrogeologici, se soprattutto (questo l'Ing. IACINO lo sa molto bene mi creda) l'imponderabilità dei lavori eseguiti nel sottosuolo ,e che sottosuolo mi consenta, non facciano come spesso accade lievitare i costi in percentuali variabili tra il 20 ed il 70 %, ma soprattutto chi sopporterà questi eventuali costi aggiuntivi?.
  • In Ultimo: Il consiglio comunale aperto, aperto lo doveva essere ai tecnici di ogni parte e soprattutto ai cittadini che inermi da trent'anni aspettavano un collegamento verso la Valle del Crati e non una disputa politica tra chi ha avuto presunti meriti o presunti demeriti, vede caro Dott. Sposato questa scelta "Politica" infatti la "Tecnica è tutt'altra cosa" mi consenta, potrebbe costarci molto cara, soprattutto a chi come lei e me quella dorsale la percorre tutti i santissimi giorni e non invece a chi considera la nostra Città,i nostri Cittadini, l'ennesimo frutto da spolpare ben benino…….Mi creda.

Cordialmente Angelo Trematerra.


PUBBLICATO 22/12/2006

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Comunicato Stampa  |  LETTO 2094  
Comunicato Stampa Udeur.
Un Partito, quello dei Popolari Udeur, che è all'interno dell'Unione in particolare per l'attuazione del programma di governo, ed il suo ruolo e quello di recepire le molteplici istanze che arrivano ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2533  
3 Gennaio: omaggio a Giorgio Gaber.
Il 3 gennaio prossimo, a quattro anni dalla sua morte, Acri organizza un tributo a Giorgio Gaber.
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2075  
SS660, la Conferenza dei Servizi approva il progetto.
Il nuovo tracciato permetterà anche di rimuovere la spada di Damocle di una eventuale chiusura dell'arteria dovuta al peggioramento delle condizioni idrogeologiche della zona interessata dalla frana ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2000  
L’udc ha perso l’ultima occasione!
La verità è che chi si vede portar via il piatto da sotto il naso, se non ha forte spirito collettivo, si lascia facilmente andare al tanto peggio tanto meglio! Questo hanno deciso i consiglieri UDC ...
Leggi tutto

Foto Notizia  |  LETTO 2403  
Concerto di Natale.
Una piccola carrelata di foto del Concerto di Natale, tenutosi, a cura dell'Associazione Culturale Coro Polifonico San Giuseppe, nella Basilica del Beato Angelo il 25 dicembre.
Leggi tutto