NEWS Letto 4181  |    Stampa articolo

Il miele Alessio-Capalbo vince la 29 edizione del Premio

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Nonostante tutto c'è anche una Calabria che produce, tanto e bene, imprenditori validi e attivi, ci sono prodotti buoni e apprezzati in tutta Italia. La ventinovesima edizione del Premio "I migliori mieli italiani", unico del suo genere in Italia, organizzata come sempre dall'Osservatorio Nazionale Miele di Castel San Pietro Terme, nel bolognese, regala alla Calabria un ambito riconoscimento. Tra i nove migliori mieli, che si sono aggiudicati il "Tre gocce d'oro", il riconoscimento più alto, compare anche il miele di castagno prodotto da Anna Alessio di Acri. L'assegnazione delle "Gocce d'oro" è stato l'ultimo atto del "Concorso Grandi mieli d'Italia - Premio Giulio Piana."
All'edizione 2009 del concorso hanno partecipato 509 diversi mieli. Anna Alessio ed il marito Salvatore Capalbo, da dieci anni si occupano di apicoltura. La zona di produzione, al momento con oltre cento arnie, si trova nel cuore della Sila Greca, ad ottocento metri sul livello del mare, nei boschi di quercia e castagno. Il miele di castagno costituisce una delle principali produzioni uniflorali a livello nazionale, è apprezzato da quanti cercano sapori e aromi originali visto che possiede intensità forte, odore molto aggressivo e sapore poco dolce. Oltre al miele di castagno, la ditta Alessio-Capalbo, produce anche quello di acacia, millefiori ed erika. Il riconoscimento è stato attribuito solo a quei prodotti che hanno superato importanti test. Ogni miele è stato analizzato in laboratorio con tecniche molto innovative che hanno consentito di valutare, per la prima volta, ben 12 parametri merceologici. Ogni campione è poi stato "assaggiato" e valutato dalle Giurie per le tre componenti principali: olfattiva, gustativa, tattile.
Anche Alessio-Capalbo, quindi, compariranno nella Guida realizzata dall'Osservatorio Nazionale miele in collaborazione con Slow Food, che oltre ad indicare i mieli e i produttori premiati, descrive le caratteristiche organolettiche dei principali mieli italiani ed è uno strumento prezioso per consumatori e curiosi.



PUBBLICATO 03/10/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4660  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4382  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4057  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4268  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5113  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto