INTERVISTA Letto 4435  |    Stampa articolo

Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se verranno accolte le mie condizioni, altrimenti non ci sto".

Sindaco, vista storicamente, cosa rimarrà di questa sua esperienza amministrativa? In cosa si è caratterizzata?
Naturalmente non ci sono state solo luci, che sono comunque state più delle ombre. La legge attuale incastra il sindaco ai consiglieri e viceversa. In molte occasioni, la mia visione di bene comune si è dimostrata profondamente diversa da quella di molti consiglieri di maggioranza, e questo ha creato non pochi problemi.
Non bisogna dimenticare che anche i miei predecessori Pasquale Zanfino e Nicola Tenuta sono arrivati a fine legislatura con una maggioranza, se tale si può chiamare, diversa e più esigua rispetto a inizio legislatura. Per quanto riguarda gli interventi realizzati, abbiamo letteralmente stravolto la città, con investimenti che complessivamente superano i cento milioni di euro. Mi limito a ricordare SS660, Sibari-Sila, edilizia scolastica e molto altro.


Di cosa va maggiormente orgoglioso e quali le delusioni cocenti?
La delusione più grande è stata senz'altro la mancata approvazione del Piano di Sviluppo Urbanistico, ex Piano Regolatore Generale. Con una maggioranza più coesa, anche in presenza delle difficoltà burocratiche e di indirizzo, l'avremmo approvato. In linea di massima, sono d'accordo con il Prof. Cervellati (ndr l'urbanista incaricato per il nuovo Psc): ad Acri non c'è bisogno di costruire altre abitazioni. Ce ne sono abbastanza.
Molte cose invece solleticano il mio orgoglio. Per l'ambiente abbiamo fatto tanto, compreso il Piano che approveremo stasera( ieri per chi legge) in consiglio, che prevede finanziamenti dell'Unione Europea che ci permetteranno di passare agevolmente alle energie rinnovabili. Da ricordare anche la nuova discarica comunale, che è un autentico gioiello. Ricordare poi gli innumerevoli interventi nel settore della viabilità e dell'urbanistica in genere porterebbe via tanto tempo e spazio, con strade, teatro, rotonde in centro e molto altro.


Sotto il profilo umano e privato, quali le privazioni più dolorose che ha dovuto sopportare?
Sono state tante e hanno investito l'ambito degli affetti, dalla famiglia alle amicizie, ma sono comunque orgoglioso per aver servito la mia comunità. Certo, ho dovuto, per fare un esempio, delegare ad altri l'istruzione dei miei figli, e questo mi è pesato tantissimo. Fare il sindaco è un misto di onore e pazzia.

Il suo partito, il Pd, le ha già chiesto di ricandidarsi, ma lei non ha ancora detto si. Cosa aspetta?
Aspetto di sapere se verranno accolte alcune mie condizioni, in assenza delle quali non ci sto. Penso che difficilmente vangano accolte e, se così sarà, tornerò al mio lavoro e ai miei affetti. Certo, che il mio partito mi abbia chiesto di ricandidarmi, per me è motivo di orgoglio. Significa che siamo stati quantomeno bravini e questo non può che far piacere.


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 29-12-2009.

PUBBLICATO 30/12/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4434  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4137  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3821  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4030  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4841  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto