LETTERA Letto 3154  |    Stampa articolo

Risposta al sig.r Carmine Le Pera

Elio Coschignano
Foto © Acri In Rete
Egregio Signore,
nel prendere atto di quanto Lei denuncia nella sua ultima lettera, mi corre l'obbligo comunicare che, in seguito alla sua precedente segnalazione, si è provveduto ad attivare l'ufficio tecnico affinché prendesse in considerazione gli interventi che venivano sollecitati. Si può discutere sulla completezza o meno dell'intervento e sicuramente provvederemo a verificare lo stato delle cose e ad approntare, se il caso, altri interventi.
Detto questo, mi consenta di esprimere tutto il mio dissenso sulla conclusione della sua lettera. Le immagini che Lei mostra mettono in evidenza cassonetti vuoti (cioè svuotati), in prossimità dei quali appare evidente, quello si, lo stato di degrado e di inciviltà di taluni, che scambiando l'area di raccolta dei rifiuti urbani con un'isola ecologica, si sentono in dovere di depositarvi qualsiasi tipo di materiale. Si tratta di atti di singoli, che tradiscono, da parte da parte di chi li mette in atto, uno scarso senso civico, non disgiunto dal disprezzo per tutto ciò che è il bene comune. E' bene ricordare, a questo proposito, che esiste un'ordinanza nella quale sono specificati giorno, orari e luoghi deputati allo smaltimento dei rifiuti speciali. Nonostante ciò cinque dipendenti comunali, dotati di apposito mezzo, provvedono OGNI GIORNO a raccogliere questo tipo di rifiuti e consegnarli a CALABRIA MACERI, con costi esorbitanti per le casse comunali. Ciò che trovo quantomeno anomalo, però, è il fatto che lei, partendo da un punto, cioè la risoluzione di un problema precedentemente segnalato, lo usa, paradossalmente, come clava per attaccare l'Amministrazione. Tutto questo è perlomeno ingeneroso. Chi scrive è consapevole che i problemi in una cittadina come Acri sono tanti e non tutto è stato risolto, soprattutto a causa delle esangui casse comunali. Si avvicinano, purtroppo, tempi duri nei quali i cittadini di realtà come le nostre si accorgeranno a loro spese - per via del federalismo fiscale - cosa significa pagare per tutto ciò che si chiede.
Il sottoscritto non è convinto di avere la panacea per tutti i mali, ma i problemi affrontati e risolti in cinque anni - come lei stesso riconosce nel suo primo scritto - sono molteplici. Se tutto ciò sembra poco, mi si dica quando e chi abbia fatto di più.
La prego di non vedere in questa mia una critica ma solo una doverosa precisazione a quanto Lei, in maniera encomiabile, segnala. La ringrazio ancora una volta e la saluto cordialmente.

PUBBLICATO 15/10/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4660  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4382  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4057  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4268  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5113  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto