POLITICA Letto 2725  |    Stampa articolo

Comunali, la “sinistra” si sdoppia.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Se il Pd riflette sui risultati del congresso e pensa alle eventuali alleanze in vista delle comunali, la cosiddetta Sinistra estrema non sta a guardare e cerca di organizzarsi per un’eventuale corsa per conquistare il comune. Si tratta si Sinistra e Libertà Verdi, Pdci e Prc, Idv e Psi. Molti sono i contatti avuti nei giorni scorsi e quasi tutti concordi sul fatto di trovare un nominativo che sia di superamento a Coschignano, l’attuale sindaco. In pratica anche altre forze politiche, che attualmente, sostengono il primo cittadino Pd, sarebbero pronti a scaricarlo.
Ma andiamo con ordine. IdV, che qui può contare sul capogruppo regionale Feraudo, da tempo ha bocciato l’operato politico ed amministrativo di Coschignano, da quando, cioè, non sono più in giunta, ovvero da due anni circa. Ma, a quanto pare, a IdV non starebbe bene, come candidato a sindaco, nessuno degli attuali dirigenti Pd ed è contrario alle Primarie. Prc e Psi, attraverso pubblici comunicati, hanno affermato di non voler più sostenere Coschignano però sarebbero favorevoli ad un altro nome anche di area Pd o magari scelto con le primarie che coinvolgano tutte le forze politiche che fanno parte del nuovo progetto. Stesso discorso per il Pdci che anche qui dovrebbe unirsi al Prc. Sinistra e Libertà, dopo l’ottima perfomance delle provinciali rivendica un proprio nominativo e opterebbe anche per uno della cosiddetta società civile. I vertici, più volte, si sono dichiarati sfavorevoli ad un Coschignano bis.
I Verdi, infine, sono nel mezzo. Con Monaco vice sindaco c’è chi vorrebbe puntare nuovamente sull’attuale quadro politico, e quindi su Coschignano, chi, invece, vorrebbe voltare pagina. C’è, quindi, un nutrito gruppo istituzionale che, mettendo in discussione l’attuale primo cittadino, è come se si auto bocciasse mentre nel Pd non sono pochi quelli che vorrebbero cambiare alleanze.
Alla fine, dunque, potrebbero essere due i candidati a sindaco del centro sinistra e non è escluso che se Udc e Pdl non trovassero l’intesa sarebbero proprio loro ad andare al ballottaggio.

PUBBLICATO 03/11/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4658  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4378  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4053  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4263  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5108  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto