INTERVISTA Letto 3176  |    Stampa articolo

Verdone: "girerei in Calabria".

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
L’intensa giornata acrese dell’attore-regista romano, nella cittadina silana per ricevere il “Talarico” nell’ambito del Premio letterario nazionale “Padula”, comincia di buon mattino con la visita alla città, al centro storico, ai monumenti e al museo Vigliaturo. Poi alle 12 l’incontro con gli studenti in cui Verdone, per l’occasione accompagnato dal fratello Luca, anch’esso regista e autore, si è sottoposto alle numerose domande per un’ora abbondante. Verdone, grazie ai ragazzi, ha ripercosso le tappe della sua attività professionale immedesimandosi, spesso, nei personaggi che gli hanno dato fortuna. Nel pomeriggio il ritiro del Premio quindi una cena a base di carne e verdura in un luogo non casuale, l’Old Movie, che prima ospitava il primo cinema della città. Il futuro di Verdone si chiama “Io, loro e Laura”, film in uscita il cinque gennaio.

Di che si tratta?

Io sono un missionario in crisi che torno dal’Africa, loro sono la mia famiglia che dovrebbe accogliermi a braccia aperte mentre Lara è il personaggio misterioso che non voglio svelare.

Qualche giorno Ford Coppola si è augurato di girare una pellicola con lei.
Sono orgoglioso del solo fatto che abbia pronunciato il mio nome. Sono stato avvisato da mia figlia e la coincidenza voleva che leggessi la notizia sul tavolo da pranzo della mia casa paterna, un luogo fortunato, anima della grande famiglia Verdone. Su quel tavolo ho iniziato a scrivere i primi sketches per la tv, i primi monologhi teatrali e soprattutto i primi miei due film. Quindi quel tavolo, che conserverò amorevolmente, era come l'altare positivo della creatività, delle idee, degli appunti che prendevano poi forma in solide immagini. Nel leggere l'invito di Coppola la mia mente è ritornata, per un attimo, quella euforica dei miei inizi. E con i gomiti sul tavolo ho cominciato un po' a fantasticare, come agli esordi.

Cosa proporresti a Coppola?

Di sicuro il riscatto di un uomo normale che trova finalmente il coraggio di indignarsi e ribellarsi alle regole ipocrite e amorali di una società smarrita nei suoi falsi ideali.

Che rapporto hai con la Calabria?

Purtroppo la conosco poco, mi manca la costa ionica. Vorrei girarci un film, è una terra ricca di risorse umane. Peccato che i registi la snobbino.

Un riconoscimento e un incontro con i giovani. Cosa ti porti dentro?

I giovani sono una risorsa, le loro domande sono spontanee, vere, occorre puntarci. Ricevere un Premio in questi luoghi piccoli ha un grande significato, non si tratta di passerelle davanti alla tv ma di vera autenticità e calore.

Che rapporti hai con i cosiddetti social network.

Pessimo, in molti si nascondono sotto il mio nome, ma non è una cosa per me. Si è divorati, leggo solo la mia e mail.

Cinema in crisi?

Direi di si, sia per la qualità che per i pochi sussidi che ci da lo Stato e per i ministri che ci trattano come cialtroni.

Verdone e la politica?
In questo momento sono nauseato e disgustato, da destra e sinistra, oramai giudico le persone ma quelle che stimo sono davvero pochissime. La classe dirigente è vecchia e non da spazio ai giovani.

Che idea ti sei fatto sul caso Venditti?

I cantanti sono come dei predicatori, tra una canzone ed un’altra devono pontificare, ed a volte scappano anche fregnacce. Si è trattato di uno scivolone ma se cantassero di più e parlassero di meno sarebbe meglio.




PUBBLICATO 10/11/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 5146  
Nuova Gioiese - Fc Acri: 1 - 1.
Il decimo risultato utile consecutivo chiude il 2009 che si è rivelato, per la Nuova Gioiese, un anno strepitoso. Pazienza se, ad un quarto d’ora dalla fine, la compagine viola era passata in vantag ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3961  
Creare e stimolare uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo...
Creare e stimolare uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo rappresenta il primo degli scopi del Lionismo e nella luce di questo principio si è svolta nella suggestiva cornice del Palazzo ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4007  
La “giungla” parlamentare vs i giornalisti-killer.
Clima d'odio e di tensione. Fischi, dissenso e tanta rabbia. Questa è l'atmosfera che pare caratterizzare questo particolare momento storico- politico.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 5020  
Rivoluzione tecnologica al Liceo “V.Julia”
Oltre a quanto sopra, negli stessi anni, mediante i fondi FSE PON sono stati effettuati numerosi interventi relativi alle azioni C1/C4 , riguardanti , rispettivamente, il consolidamento delle abilit ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4073  
Il Presidente del Consiglio risponde ai consiglieri di minoranza UDC e PDL. I fatti solo i fatti.
L'ultima seduta del Civico Consesso può essere presa a paradigma di una situazione paradossale, che denota un malessere profondo delle minoranze.
Leggi tutto