POLITICA Letto 3342  |    Stampa articolo

PD e PDL alle prese con candidati e alleanze.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Chi sono i candidati, le liste, le coalizioni? Sono le domande più frequenti che serpeggiano tra i cittadini. Gli stessi che dalle prossime consultazioni si aspettano molto. La classe dirigente è quella che è, a volte c’è rassegnazione, in altri casi si spera in un’inversione di rotta. La cittadina silana, come molti altri centri della regione, non attraversa un buon momento dal punto di vista economico, culturale, sociale.
Forse anche per questo che la partita tra Pd e Pdl, i maggiori partiti presenti sul territorio, non appassiona più di tanto la comunità.
E, tranne che a pochi addetti ai lavori, non interessano neanche gli incontri, le indiscrezioni, le cenette, le promesse e gli accordi trasversali. Purtroppo, proprio, da questi eventi, tutt’altro che interessanti dal punto di vista politico, verrà fuori il nuovo sindaco. Magari senza una valida progettazione per il rilancio della città o senza una coalizione stabile, seppur vincente. Il Pd è alle prese con la grana Coschignano; il partito gli ha ridato fiducia ma ora l’attuale primo cittadino deve conquistarla anche nel resto della coalizione, cioè Sinistra e Libertà, Verdi e Prc-Pdci, perché Udeur, IdV e Psi hanno già scelto di scaricarlo. Alla fine può darsi che si facciano le primarie; prima nel partito poi nel centro sinistra. In questo caso i democratici possono puntare su varie alternative e su figure sicuramente carismatiche come Cristofaro, Bonacci, Cozzolino e il giovane segretario Capalbo.
Il Pdl, invece, sembra avere grossi problemi di rappresentanza. Ove mai Tenuta, leader ed ex sindaco Udc, decidesse di partecipare alle regionali, tra i berluscones non si intravede una figura in grado di candidarsi alla guida della città. Le provinciali non hanno soddisfatto il partito ed ora quelle delle comunali è un ottimo banco di prova ed è probabile che il Pdl debba pescare nella società civile. Entrambi potrebbero correre da soli al primo turno per poi cercare alleanze vincenti. Il tutto aspettando notizie da Roma che sbloccherà una situazione di stallo.

PUBBLICATO 09/12/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4434  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4137  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3820  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4030  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4841  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto