OPINIONE Letto 3842  |    Stampa articolo

Il Giornalismo... Nobile mestiere! Risposta a Piero Cirino.

Elio Coschignano - Bonacci Mario - Giuseppe Capalbo - Giacomo Cozzolino - Mario Romano
Foto © Acri In Rete
Leggendo l’ultimo “attacco” di Piero Cirino dal titolo “Al Comune cultura in panne…”, è lecito interrogarsi sulla funzione sociale del giornalismo e su come esso possa e sia stato storicamente utilizzato, in maniera subdola, per altri fini.
Ci ritorna alla mente un passo bellissimo di Maria Laura Pirone: “….Insomma, qualunque direzione prenda questo mestiere, a seconda dell’evolversi dei tempi e delle tecnologie, importa se sussiste l’essere giornalista. E vi assicuro che non è solo il saper scrivere, parlare, emozionare, allarmare, ingigantire o sminuire (all’occorrenza). Il giornalista è – o almeno dovrebbe essere – uno spirito attivo, intuitivo, investigativo. Dovrebbe essere una voce fuori dal coro che aiuta a riflettere.”
Nello scritto di Cirino si trova di tutto tranne che l’essenza del vero giornalismo, che – come sostiene la Pirone – è fatto di analisi; intuizione, spirito critico etc.
Cirino, in realtà, sta conducendo una sua personalissima e legittima battaglia politica. Fin qui nulla da eccepire, la stranezza risiede nel fatto che ci si spacci per lavoro giornalistico ciò che è tutt’altro. Noi, da sempre avversi ai postulati, agli attacchi immotivati e gratuiti, cercheremo, più modestamente, di adoperare un metodo diverso, cercando di capire il perché di un certo atteggiamento. Il sig.r Cirino ha iniziato la sua crociata sin dalla scorsa estate, quando, in maniera acritica e del tutto discutibile, esce con uno scritto in cui sosteneva – non da semplice giornalista ma da dirigente PD - che Coschignano non poteva essere più ricandidato. Il rigore a cui si accennava prima, avrebbe imposto che quel punto di vista fosse stato supportato da interviste e prese di posizione ufficiali da parte del PD. Nulla di tutto questo. Cirino ne fa a meno, ritenendo che il suo punto di vista fosse più che sufficiente per quel tipo di analisi (come fanno i compagni a non capirlo?). Poco importa se da lì a poco le prese di posizione ufficiali e le interviste successive esprimessero tutt’altra tendenza.
Non pago di tutto questo, oggi Cirino, con lo stesso metodo ed identico “rigore”, sostiene che mai come in questa legislatura la cultura sia stata così malamente bistrattata. Il giornalista rigoroso non sente il bisogno di fare un parallelismo con il passato, cercando di argomentare quanto scrive: roba d’altri tempi; oggi il metodo ed il fine è tutt’altro. Noi uomini d’altri tempi, nostalgici del giornalismo come strumento per avvicinarsi alla verità, basato sui fatti e non sui postulati, proviamo a fare un ragionamento diverso. I fatti dicono che, anche sulla cultura, come in svariati altri campi, questa Amministrazione non ha eguali negli ultmi trent’anni. Premesso che il Cinema riaprirà già nei prossimi giorni e che il ritardo nelle proiezioni era dovuto solo ad un problema tecnico, risolto, ci preme fare una rapida carrellata su quanto realizzato, sul piano culturale negli ultimi 5 anni:
  • Nascita del Festival Jazz di Manouche, unico in tutto il Meridione;
  • Decine e decine di rappresentazioni teatrali;
  • Avvio della realizzazione di un teatro comunale di circa 600 posti;
  • Rassegne cinematografiche a prezzi contenuti;
  • Scambi culturali tra i nostri studenti e quelli di New York, con l’Università di Vienna, ecc;

Certo a Cirino non occorre che noi spieghiamo che cultura non è far arrivare “tromboni “ che vengano a pontificare ma incentivare, finanziare e, perché no, patrocinare iniziative volte alla crescita culturale di una comunità. In quest’ottica certo al giornalista attento non può sfuggire la miriade di iniziative di cui il Comune si è fatto promotore. Non vorremmo si dimenticasse il fatto che manifestazioni come il premio Arena; lo stesso Premio Padula; il Premio nazionale di musica “Hello Music”, per non parlare del Museo Vigliaturo (costato quasi 500.000 euro con tutte le sue iniziative, fortemente volute e sostenute da questa Amministrazione) in tanto vedono la luce in quanto questa “oscurantista” giunta li sostiene e li finanzia.
Come non ricordare, inoltre,decine di volumi presentati con il patrocinio dell’Amministrazione?.
Ci piace, ancora, precisare che Cultura è anche avere cura e attenzione dei luoghi deputati alla crescita e sviluppo della stessa: in questo senso un’analisi rigorosa avrebbe imposto di riconoscere che mai come in questa legislatura si è curata la messa in sicurezza, la ristrutturazione e, in qualche caso la costruzione ex novo di importanti edifici scolastici (es. materna Seggio, Elementare Seggio, Professionale, ecc), che erano ridotti a veri e propri tuguri. Cultura è, anche, sig.r Cirino, avere cura di fornire servizi come trasporti e servizio mensa praticamente gratis agli studenti. Ci sarebbe piaciuto che, al di la del suo rispettabilissimo punto di visto e di quelli che possono essere i suoi legittimi obiettivi, il suo scritto fosse partito dal riconoscimento dei fatti, quelli che abbiamo appena elencati. Concludendo, non ce ne voglia, se un periodo buio ha vissuto questa Amministrazione sul piano culturale, crediamo che lo si possa inquadrare nel breve lasso di tempo quando Ella ricopriva il ruolo di addetto stampa e per forza di cose coordinatore culturale.



PUBBLICATO 13/12/2009

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 4432  
Coschignano, mi ricandido, ma solo a certe condizioni.
Il sindaco Elio Coschignano, a consuntivo, rivendica con orgoglio i risultati ottenuti in questi cinque anni, ringrazia per la candidatura propostagli dal suo partito, il Pd, "ma accetterò solo se v ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4134  
"Sinistra Democratica per Acri" il 4 Gen. 2010 ore 19.00 va a C/da Foresta.
Dopo il successo in termini di partecipazione, alle prime manifestazione che si sono tenute, prima ad Acri centro, e poi a San Giacomo, continuano le iniziative di "Sinistra Democratica per Acri" su ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3817  
Il consiglio comunale approva l'atto sul patto dei sindaci.
Anche il consiglio comunale della cittadina silana ha aderito al cosiddetto “Patto dei sindaci.” Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2008, nell’ambito della seconda edizione sull’energia sosteni ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4028  
Auguri in piazza.
Radio Acheruntia in collaborazione con Acrinrete.info organizza per domani 30/12/2009 in diretta da Piazza Annunziata la trasmissione "Auguri in piazza" con ospiti prestigiosi del mondo politico, im ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4840  
Un caso di razzismo politico ad Acri: Le Rotonde.
Nello scorso mese di Novembre transitavo per le strade di Acri e mi e' capitato di pensare al razzismo politico delle Rotonde acresi. Anche esse, come tanti italiani, sembra che a centro non ci vogl ...
Leggi tutto