POLITICA Letto 2665  |    Stampa articolo

Tutti attendono i Democratici.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Gran fermento nel centrosinistra e nel centrodestra. Gli incontri previsti in questa settimana dovrebbero fugare ogni dubbio su alleanze e candidati in vista delle amministrative di marzo. Ma andiamo con ordine. Sinistra ecologia e libertà fa sapere che è pronta ad andare da sola. Sottolinea il dato pugliese ed esclude accordi con Pd e Udc.
Intanto il partito ha nominato Adelmo De Maldè portavoce ed esprime soddisfazione per la nomina di Pettinato, consigliere comunale, Vita, assessore e Di Rienzo nel coordinamento provinciale. Prc e Pdci e Verdi attendono l’esito dell’incontro del Pd per decidere il da farsi ma si dicono pronti a tentare la via solitaria. Anche Idv, che qui può contare sul capogruppo regionale Feraudo, guarda con interesse alle decisioni del Pd per poi determinarsi. E proprio i democratici devono rivedere i piani dopo che l’accordo con l’Udc è sfumato.
Potrebbero ripartire da Coschignano (nella foto), attuale sindaco, sempre che quest’ultimo non decida di farsi da parte, altrimenti sono pronte le primarie o,cosa più difficile, l’indicazione all’unanimità di un candidato di superamento e che sia di unione di più forze politiche. In tanti sostengono che l’attuale sindaco non ha più la fiducia dell’intero centrosinistra, Idv ad esempio, e di una parte del Pd e dei Verdi. Insomma, secondo alcuni, Coschignano non aggrega e sarebbe perdente ma nello stesso tempo si è convinti che sarà comunque utile per riconquistare palazzo Gencarelli.
Mentre andiamo in stampa è in corso un incontro del direttivo allargato agli iscritti. Situazione complessa anche nel centrodestra. Udc e Ps sono già insieme mentre il Pdl, che ha chiuso un accordo con l’Udeur,ha optato per Cilento come candidato a sindaco.
La notizia ha fatto andare su tutte le furie l’Udc che avrebbe voluto partecipare alla scelta del candidato per il centrodestra. Tra alcuni esponenti Udc e Pdl i rapporti non sono idilliaci e questa mossa a sorpresa dei forzisti potrebbe far saltare l’accordo. Difficilmente Cilento farà un passo indietro sicché alla fine anche il centrodestra, quindi, potrebbe presentarsi spaccato. Ipotesi a cui ognuno guarda con interesse ma che non garantisce certamente la vittoria al primo turno. Entrambi sono pronti con un paio di liste e altrettante civiche di appoggio. L’obiettivo è quello di misurasi e poi, magari, trovare un accordo per il secondo turno.

PUBBLICATO 29/01/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 2666  
Ad Acri una marcia per l’ospedale.
Nei giorni scorsi, il Partito Socialista Italiano, ha promosso, nella parrocchia di San Giorgio Martire, a Serricella, un incontro con i cittadini. La riunione è stata presieduta dal segretario del ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3750  
Anna Maria Prina e Clarissa Mucci ad Acri per lo stage “Danza & Cultura”
Grande successo anche quest'anno per lo stage "Danza & Cultura" proposto dalla scuola A.T.B Danzarte del maestro Michele Ferraro con il patrocinio del comune. Lo stage, giunto al suo secondo anno di ...
Leggi tutto

VIDEO  |  LETTO 3007  
Video della seduta del consiglio comunale del 29 Novembre 2010.
Pubblichiamo il video della seduta dei lavori della seduta del consiglio comunale del 29 novembre 2010. All’ordine del giorno la rinegoziazione dei prestiti della Cassa DD.PP. S.p.a. , le manifestaz ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4346  
Scuola di Acri-San Giacomo a Palazzo Madama.
Le classi v della scuola primaria e le classi della scuola secondaria di 1 grado dell’ istituto comprensivo di San Giacomo d’ Acri , diretto magistralmente dalla dirigente prof.ssa Pellegrino Rosa, ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3597  
Elenco dei buoni motivi per cui il reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Beato Angelo” di acri non deve chiudere.
l reparto più vicino dove far nascere un bambino si trova ad un’ora di distanza (in macchina) e le complicanze che possono verificarsi in quell’arco di tempo possono essere pericolose. Si potrebbe t ...
Leggi tutto