POLITICA Letto 3030  |    Stampa articolo

Il consiglio comunale approva un ordine del giorno sul reddito minimo garantito.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Se non fosse stato per l'acceso battibecco tra Arena (Udc) e Minisci (IdV), il consiglio comunale sul bilancio di previsione, sarebbe scivolato via senza sussulti. Da una parte la maggioranza a sottolineare le cose fatte e quelle in programma, dall'altra l'opposizione a rimarcare l'immobilismo della giunta guidata da Trematerra. Tutto, però, basato sulla massima compostezza e sul dialogo costruttivo. Poche polemiche, molta politica. Bonacci (Pd) e Minisci (IdV) parlano di ordinaria amministrazione, poco potere contrattuale e scarsa attenzione della giunta Scopelliti verso la città guidata da un suo alleato. Pino Capalbo (Pd) fa riferimento alle linee programmatiche del sindaco per bocciare il governo comunale e dire che nulla è stato fatto. Ad Arena, capogruppo Udc, spetta il compito di replicare; "non abbiamo trovato una situazione economica florida ma non per questo ci siamo adagiati e gli otto milioni di investimento lo dimostrano. L'accensione dei mutui e l'anticipazione di cassa, continua, ci hanno permesso di avviare alcune importanti opere e di retribuire alcune imprese." Arena, poi, anticipa le intenzioni del comune circa l'estate acrese; "non è il caso di impegnare una grossa cifra come lo scorso anno, non ne vale la pena, ma l'anfiteatro ospiterà ugualmente una serie di ottimi spettacoli."
Ad inizio seduta Pino Capalbo (Pd) ha presentato un ordine del giorno sul reddito minimo garantito approvato all'unanimità. Si tratta di una proposta che a livello regionale è portata avanti da Enza Bossio, dirigente nazionale Pd. Capalbo ha sottolineato l'importanza e la portata innovativa di tale proposta "intesa, dice, come strumento per garantire un'esistenza dignitosa e non come forma di assistenzialismo."
Capalbo, inoltre, ha fatto rilevare come il 60% della ricchezza italiana è nelle mani del 10% della popolazione, "è necessario, quindi, una ridistribuzione della stessa e una nuova politica del welfare." Capalbo, infine, fa notare che la Comunità Europea, attraverso una risoluzione dell'ottobre 2010, invita tutti gli Stati membri a dotarsi di un reddito minimo garantito quale forma volta alla lotta alla povertà ed alla promozione di una società inclusiva e per un diritto ad una vita dignitosa. Con la proposta è allegato anche il disegno di legge mentre al sindaco Trematerra viene dato mandato di trasmettere gli atti al presidente del consiglio regionale, Talarico, e di promuovere tale iniziativa presso tutte le amministrazione della Destra Crati.

PUBBLICATO 02/07/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 2985  
“Silvio se ne è andato e non ritorna più ”...
Lo so, non era Silvio il protagonista della canzone della Pausini ma un certo Marco. Sono storie diverse. Quella di Marco, era la rottura di un idillio tra due fidanzatini, quella di Silvio con la N ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 4926  
Vittoria storica per il Rugby Acri sul campo di Reggio Calabria
Domenica 13 Novembre si è svolta la 3° giornata del campionato regionale di rugby vedendo protagonista anche l'Acri,che con la sua formazione U16 e U20 è riuscito ad espugnare il campo di Reggio Cal ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3392  
Presentato il circolo di legambiente
Nel corso di un'apposita conferenza stampa, tenutasi nella sede della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, è stato presentato il nuovo circolo acrese della Legambiente.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4045  
Scuolabus, gli autisti sospendono la serrata
Da stamane tornano a bordo degli scuolabus sospendendo momentaneamente la loro protesta. Si tratta dei 24 lavoratori Acri Trasport in assemblea permanente dallo scorso mercoledì , con conseguente in ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3073  
Parte da Rende la mostra itinerante del Rotary di Acri
Oggi pomeriggio, alle ore 18:00, al Museo del Presente di Rende, verrà inaugurata l'annuale rassegna itinerante regionale di pittura promossa dal Rotary Club di Acri.
Leggi tutto