POLITICA Letto 2714  |    Stampa articolo

«Basta con i pubblici proclami».

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Va giù duro il coordinatore cittadino di Italia dei Valori, Angelo Cofone, nei confronti dell’ammini - strazione comunale presieduta da Trematerra. «La giunta Trematerra - è scritto in una nota -, a quasi un anno e mezzo di distanza dal suo insediamento, persiste nel portare avanti una linea politicoamministrativa basata più che altro sui pubblici proclami ». Il riferimento è soprattutto al consuntivo degli interventi e delle relative cifre impegnate, firmato nei giorni scorsi dal primo cittadino.
«Anche in questa circostanza - prosegue il coordinatore cittadino di Italia dei Valori Angelo Cofone -, come per la spinosa questione dell’ospedale cittadino, le cui sorti sono ancora tutte da decifrare e non certo in senso positivo, i nostri amministratori cercano di buttare fumo negli occhi ai propri concittadini descrivendo un quadro della nostra cittadina che non rispecchia affatto la realtà. Ed infatti, mentre le casse comunali piangono, prova ne è il bilancio di previsione appena approvato dal consiglio comunale, si cerca di far passare l’idea che l’attività dell’attuale amministrazione ad oggi sia stata più che positiva. Sono invece sotto gli occhi di tutti - scrive ancora il coordinatore cittadino di Italia dei Valori Cofone - i risultati deludenti di una gestione della cosa pubblica sinora fallimentare: il territorio versa in uno stato di quasi totale abbandono, l’ospedale cittadino si avvia lentamente e inesorabilmente verso un drastico ridimensionamento che provocherà grossi disagi a tutta la comunità; la rete idrica e di depurazione, specie nelle frazioni, versa in condizioni precarie a causa della scarsa manutenzione e della mancanza di lavori di ammodernamento; l’approvazione del nuovo piano strutturale comunale, strumento fondamentale per la crescita economica di ogni amministrazione comunale, è ad oggi una chimera; la mancata adozione di un piano di taglio per le aree boschive ricadenti sul nostro territorio comunale, vero e proprio patrimonio naturale su cui si dovrebbe investire, unitamente alla cronica carenza di controlli da parte dei preposti uffici regionali».
L’amministrazione comunale «continua imperterrita a sbandierare una condizione rosea del nostro territorio che, purtroppo, non trova alcun riscontro nella realtà. L’unico settore sin ora veramente operativo dell’attuale amministrazione comunale è stato senza dubbio quello preposto all’organizzazione di manifestazioni pubbliche, di intrattenimento e di piazza; in questo anno e mezzo di amministrazione siamo stati sicuramente imbattibili su questo piano rendendoci protagonisti finanche con eventi televisivi di risonanza nazionale. Veramente ben poca cosa rispetto alle legittime aspettative che tutta la cittadinanza nutriva all’indomani della elezione a sindaco del senatore Trematerra, non resta che sperare in una inversione di tendenza nella restante parte di consiliatura, dove si dia meno importanza ai pubblici proclami e più ai fatti».


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 10-07-2011.

PUBBLICATO 11/07/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 2908  
“Silvio se ne è andato e non ritorna più ”...
Lo so, non era Silvio il protagonista della canzone della Pausini ma un certo Marco. Sono storie diverse. Quella di Marco, era la rottura di un idillio tra due fidanzatini, quella di Silvio con la N ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 4844  
Vittoria storica per il Rugby Acri sul campo di Reggio Calabria
Domenica 13 Novembre si è svolta la 3° giornata del campionato regionale di rugby vedendo protagonista anche l'Acri,che con la sua formazione U16 e U20 è riuscito ad espugnare il campo di Reggio Cal ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3325  
Presentato il circolo di legambiente
Nel corso di un'apposita conferenza stampa, tenutasi nella sede della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, è stato presentato il nuovo circolo acrese della Legambiente.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3987  
Scuolabus, gli autisti sospendono la serrata
Da stamane tornano a bordo degli scuolabus sospendendo momentaneamente la loro protesta. Si tratta dei 24 lavoratori Acri Trasport in assemblea permanente dallo scorso mercoledì , con conseguente in ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3006  
Parte da Rende la mostra itinerante del Rotary di Acri
Oggi pomeriggio, alle ore 18:00, al Museo del Presente di Rende, verrà inaugurata l'annuale rassegna itinerante regionale di pittura promossa dal Rotary Club di Acri.
Leggi tutto