POLITICA Letto 2701  |    Stampa articolo

La giunta Trematerra incassa le critiche di Sel.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
Continuano a non tranquillizzare le rassicurazioni del sindaco Trematerra sulle sorti dell'ospedale "Beato Angelo". Proprio lui ,infatti, che nel corso dell'inaugurazione del nuovo centro cup , fugando ogni dubbio, dichiarò che «mai l'ospedale sarebbe stato chiuso per il solo scopo politico di affermare che il sindaco è inefficiente. Acri è sede di ospedale e il nostro presidio - aggiunse in quella occasione Trematerra - sarà potenziato e salvaguardato per le sue peculiarità».
Dichiarazioni a cui, inevitabilmente, sono seguite una serie di reazioni politiche dalle diverse forze presenti sul territorio. Per il circolo Sel "Angelo Vassallo" quelle del sindaco Trematerra «sono ancor ana volta belle parole dette solo per continuare a mascherare il totale fallimento del suo potere contrattuale e di tutte quelle promesse fatte alla cittadinanza che a breve, invece, si troverà difronte ad una struttura sanitaria depotenziata e declassata». Ma, fatto ancor più grave e che più irrita i vendoliani sono «gli innumerevoli sprechi collezionati dalla giunta Trematerra - si legge nella nota del Vassallo- con l'apertura di tre nuovi centri cup che certamente serviranno a ben poco dopo la chiusura dell'ospedale . A che scopo dunque? Ci sono forse dietro interessi politici? Così come , certamente, ci sono interessi politici - insinuano ancora dal circolo- dietro alla scelta di figure di consulenza esterna allo staff del primo cittadino retribuiti con il nostro denaro mentre le casse del Comune piangono».
Chiusa la parentesi sanitaria dibattito aperto sugli otto milioni di euro propagandati dall'amministrazione Trematerra come consuntivo di un primo anno e mezzo di lavoro . «Otto milioni di chiacchiere - li definiscono i vendoliani- con l'80% dei finanziamenti elencati intercettati dalla vecchia amministrazione. Oggi la realtà, purtroppo, è ben diversa con un territorio comunale che versa in pessime condizioni: strade impercorribili, sistema di depurazione inesistente, materiali ingombranti e tossici sulle strade . Per non parlare - prosegue la nota - di cultura e servizi sociali all'anno zero». Responsabilità che tuttavia non si lascia ricadere sulla sola maggioranza poiché , per il circolo Vassallo, il ruolo delle opposizioni è stato «anche questa volta, per interesse di qualcuno , consenziente e silente».
Per queste ragioni si rinnova l'invito al sindaco, alla maggioranza così come all'opposizione di rassegnare le dimissioni .


Fonte: "Gazzetta del Sud" del 12-07-2011.

PUBBLICATO 13/07/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 2984  
“Silvio se ne è andato e non ritorna più ”...
Lo so, non era Silvio il protagonista della canzone della Pausini ma un certo Marco. Sono storie diverse. Quella di Marco, era la rottura di un idillio tra due fidanzatini, quella di Silvio con la N ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 4926  
Vittoria storica per il Rugby Acri sul campo di Reggio Calabria
Domenica 13 Novembre si è svolta la 3° giornata del campionato regionale di rugby vedendo protagonista anche l'Acri,che con la sua formazione U16 e U20 è riuscito ad espugnare il campo di Reggio Cal ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3392  
Presentato il circolo di legambiente
Nel corso di un'apposita conferenza stampa, tenutasi nella sede della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, è stato presentato il nuovo circolo acrese della Legambiente.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4045  
Scuolabus, gli autisti sospendono la serrata
Da stamane tornano a bordo degli scuolabus sospendendo momentaneamente la loro protesta. Si tratta dei 24 lavoratori Acri Trasport in assemblea permanente dallo scorso mercoledì , con conseguente in ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3073  
Parte da Rende la mostra itinerante del Rotary di Acri
Oggi pomeriggio, alle ore 18:00, al Museo del Presente di Rende, verrà inaugurata l'annuale rassegna itinerante regionale di pittura promossa dal Rotary Club di Acri.
Leggi tutto