SPORT Letto 2879  |    Stampa articolo

L'Acri chiama a raccolta i tifosi per ricreare la giusta atmosfera.

Angelo Ferraro
Foto © Acri In Rete
È iniziata ieri la nuova avventura dell'Acri in serie D, con l'incontro tra vecchi e nuovi della comitiva rossonera. Il raduno è stato alle 18 presso lo stadio comunale "Pasquale Castrovillari". Oggi inizia la preparazione.
Sono stati chiamati ed hanno risposto all'appello molti della passata stagione e altri, per lo più giovani, provenienti dalla provincia e da fuori regione. Dopo tante peripezie l'avventura acrese nella serie D ricomincia con entusiasmo. Si parte con tanta voglia di fare. Qualcuno potrebbe obiettare che la squadra è poco assortita nei ruoli, troppi doppioni e assenza totale di uomini cardine nei punti nevralgici, ma le solite critiche debbono dare tempo al tempo. Oggi bisogna ripartire e poi si penserà al dopo, l'importante è avere tutto pronto, dallo staff tecnico formato dal tecnico Ferraro, dal preparatore atletico Ceravolo e dal preparatore dei portieri Bavaro al responsabile magazziniere e custode dei segreti di spogliatoio, Mimmo Viteritti.
Oggi si inizia a lavorare nello stadio comunale con due sedute, mattina e pomeriggio, per chiudere giorno 14 agosto. L'elenco dei convocati, per ruoli: portieri Di Iuri, Mauro, Borragina; difensori: Deffo, De Luca, D'Amico, Martucci, Interisano, Bonomo, Manes, Perri, Longobucco; centrocampisti: Cavatori, Foderaro, Maio, Domanico, Leone, Berlingieri, Perrelli, Filidoro, Viteritti, Campanaro, Cristaudo, Amendola Bruno, Ruggeri, Bruno, Amendola A; attaccanti Gallo, Cannavò, Gerace, Maestri, Filippo. Naturalmente da questi si parte per poi pian piano completare l'organico nei ruoli dove necessitano le pedine. «Abbiamo avuto poco tempo, ma stiamo lavorando bene», ci ha detto il presidente Scaramuzzo, «stiamo allestendo una squadra che possa darci tranquillità in questo primo anno di campionato, le vicende societarie ci hanno un po' spiazzati, ma alla fine siamo riusciti a venirne fuori, il gruppo si sta ritrovando ed insieme possiamo farcela. Oggi chiedo alla tifoseria di starci vicino, è un momento difficile, ma dobbiamo essere uniti, stiamo cercando di completare l'organico da mettere a disposizione del mister Ferraro, su sue indicazioni, accontentandolo per quel che le nostre possibilità permettono. Abbiamo portato un ragazzo come Tullio Maio, provenienza Melfi, dopo aver giocato nella giovanile della Juventus, corteggiatissimo da altre squadre che sarà un punto cardine».
Al raduno erano presenti molti dirigenti e sportivi che hanno voluto esternare la loro vicinanza ai ragazzi. Intanto gli ultras per domenica prossima 7 agosto hanno organizzato una festa in piazza, per ringraziare la società della passata stagione e per dare prova del loro attaccamento ai colori rossoneri dell'Acri.


Fonte: "Gazzetta del Sud" del 02-08-2011.

PUBBLICATO 04/08/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 3657  
L’Olympic Acri scende in campo a difesa dell’Ospedale
L’Olympic Acri, allo stadio Comunale di San Giacomo d’Acri, incontra L’US Pedace e coglie l’occasione per manifestare contro la chiusura dell’Ospedale; i ragazzi scendono in campo indossando la magl ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3304  
PSC. Cervellati inadempiente, l’amministrazione comunale gli revoca l’incarico
Il rapporto tra il comune e l'architetto bolognese, Pier Luigi Cervellati, è terminato nel peggiore dei modi. Ovvero, con diffide, citazioni in giudizio e revoche.
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 2797  
L’incontro di Gesù nelle persone: ho avuto fame, sete; ero carcerato, forestiero, ammalato…
Più volte nella storia del cristianesimo si è discusso e anche oggi si discute sul rapporto tra fede e opere; fra possibili e facili fughe spiritualiste e una incarnazione nella storia considerata e ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3767  
CGIL l'ospedale di montagna, una beffa
Nell'ambito della giornata di mobilitazione nazionale, promossa dalla Cgil su “La salute è un diritto costituzionale”, ieri mattina si è tenuto un sit-in di protesta del sindacato di fronte al presi ...
Leggi tutto

VIDEO  |  LETTO 3421  
La fabbrica dei veleni
La vicenda della Marlane, industria tessile di Praia a Mare in Calabria, anche se poco conosciuta, rappresenta uno dei capitoli più bui della storia industriale italiana.
Leggi tutto