POLITICA Letto 2778  |    Stampa articolo

Idv a pezzi. Spinelli contro Fuscaldo. “Il suo contributo e’ misero”

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Le riflessioni di Giacomo Fuscaldo, presidente del circolo "Falcone", circa la situazione che vige in IdV, suscitano la reazione di Enzo Spinelli, segretario del circolo dipietrista di Acri centro. Fuscaldo, sulle colonne di Co, aveva parlato di scarsa comunicazione e della necessità di voltare pagina.
Spinelli non ci sta; "probabilmente sarà stato il caldo torrido di questi giorni ad annebbiare la mente del piccolo stratega politico, Fuscaldo, inducendolo a intervenire sulla stampa per dire cose che sono tutte smentite dalla realtà dei fatti. Comprensibilissimo se si pensa che egli, che nei mesi scorsi si è anche contestualmente dichiarato referente provinciale di un partito diverso da quello per il quale oggi dispensa critiche e ricette, è approdato da noi appena un anno addietro e solo dopo che il suo partito di appartenenza non è stato in grado di presentare proprie liste alle elezioni del 2010, allorquando venne candidato in IdV apportando alla lista locale un contributo veramente misero in termini di consensi. Oggi, che è presidente di un circolo costituito tra le proprie mura domestiche e a prevalente composizione familiare, si arroga finanche il diritto di criticare chi il partito lo ha costruito e lo ha fatto crescere fino a diventare in Calabria un partito importante e ad Acri la seconda forza del centrosinistra. Se solo conoscesse la storia del nostro partito, sicuramente avrebbe evitato fare affermazioni così insensate. Dov'era lo stratega Fuscaldo nel '99 quando alle elezioni europee Di Pietro conseguì ad Acri il 20% di preferenze? Dov'era nel 2001 quando Maurizio Feraudo venne candidato per IdV al Senato nel collegio di Corigliano risultando il decimo più votato d'Italia? Dov'era e a chi votò nel 2005 quando Maurizio Feraudo divenne il primo consigliere regionale di IdV della Calabria? Dov'era e chi votò alle elezioni provinciali del 2009 quando ad Acri venne eletto l'unico consigliere provinciale di IdV? Ha dimenticato che alle elezioni amministrative del 2010, Acri ha eletto l'unico consigliere IdV nei comuni superiori a 15mila abitanti di tutta la Calabria? Farebbe bene ad essere più prudente prima di esprimere giudizi affrettati. Che inizi lui a coinvolgere gli iscritti del suo circolo, al netto del suoi familiari, che abbia il coraggio di comunicare al partito le dimissioni del segretario del suo stesso circolo, che tiene ben nascoste nel suo cassetto, ma soprattutto che si informi chi era stato investito dal Presidente Di Pietro di fare le liste negli importanti comuni della provincia di Cosenza. Probabilmente eviterebbe di fare figuracce e addossare responsabilità a chi non ne ha. Per il resto, conclude Spinelli, non posso che esprimere a nome dell'intero circolo di Acri centro soddisfazione per il prestigioso incarico che Di Pietro ha voluto conferire al nostro concittadino Maurizio Feraudo, chiamandolo a collaborare nel più importante ufficio della Direzione nazionale del Partito, e questo è per noi motivo di orgoglio."

PUBBLICATO 29/08/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 3686  
L’Olympic Acri scende in campo a difesa dell’Ospedale
L’Olympic Acri, allo stadio Comunale di San Giacomo d’Acri, incontra L’US Pedace e coglie l’occasione per manifestare contro la chiusura dell’Ospedale; i ragazzi scendono in campo indossando la magl ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3332  
PSC. Cervellati inadempiente, l’amministrazione comunale gli revoca l’incarico
Il rapporto tra il comune e l'architetto bolognese, Pier Luigi Cervellati, è terminato nel peggiore dei modi. Ovvero, con diffide, citazioni in giudizio e revoche.
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 2830  
L’incontro di Gesù nelle persone: ho avuto fame, sete; ero carcerato, forestiero, ammalato…
Più volte nella storia del cristianesimo si è discusso e anche oggi si discute sul rapporto tra fede e opere; fra possibili e facili fughe spiritualiste e una incarnazione nella storia considerata e ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3796  
CGIL l'ospedale di montagna, una beffa
Nell'ambito della giornata di mobilitazione nazionale, promossa dalla Cgil su “La salute è un diritto costituzionale”, ieri mattina si è tenuto un sit-in di protesta del sindacato di fronte al presi ...
Leggi tutto

VIDEO  |  LETTO 3448  
La fabbrica dei veleni
La vicenda della Marlane, industria tessile di Praia a Mare in Calabria, anche se poco conosciuta, rappresenta uno dei capitoli più bui della storia industriale italiana.
Leggi tutto