COMUNICATO STAMPA Letto 902

Sinergia istituzioni-famiglie per una sostenibilità concreta


Foto © Acri In Rete

Ecoross
Condividi facebook | whatsapp


Ecoross Educational torna ad Acri. A lezione di raccolta differenziata, con le informatrici ambientali di Ecoross, i piccoli allievi delle classi quarte della scuola primaria, che imparano a conoscerne i principi fondamentali con una forte volontà di preservare l’ambiente. «I ragazzi sanno di avere delle responsabilità – afferma il vicesindaco e assessore all’ambiente Anna Cecilia Miele – e sanno anche come assolverle. Questo è sbalorditivo perché non si fermano alla mera acquisizione delle nozioni di economia circolare impartite, ma hanno il desiderio di dare una nuova vita ai rifiuti, individuando gli strumenti per farlo». «Ad Acri – continua Miele – le percentuali di differenziata sono lusinghiere e possiamo affermare con orgoglio di essere tra i comuni virtuosi. Quest’anno abbiamo ricevuto altresì il contributo del Ministero dell’Istruzione e del Merito per quanto concerne la raccolta differenziata nelle istituzioni scolastiche. C’è però un neo nel territorio, seppur ridotto: l’abbandono dei rifiuti. La nostra comunità montana è ricca di verde ed è triste vedere che viene sporcato. Ne abbiamo parlato anche con i bambini, e l’abbandono non è stata un’opzione da loro contemplata; animati dall’idea di riutilizzare anziché buttare, richiamano alla civiltà. Attenzioneremo questo fenomeno – conclude Miele – e confido anche in loro, nell’entusiasmo che porteranno a casa, contagiando i genitori». Dello stesso avviso è Giorgina Zicaro, insegnante: «I bambini sono promotori e naturale estensione delle condotte virtuose profuse dalla scuola. Rispondono bene agli insegnamenti offerti e hanno piena consapevolezza del privilegio di vivere in un ambiente incontaminato. A sentire e ad apprendere sono inoltre le famiglie, in un continuo scambio volto a rendere la sostenibilità concreta. Nei giorni scorsi abbiamo piantato un albicocco per la festa dell’albero e stiamo allestendo un frutteto. I miei alunni non dimostrano soltanto padronanza in tema di raccolta differenziata – conclude la Zicaro – ma anche amore e rispetto per quello che la natura ci dà».

PUBBLICATO 23/11/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 319  
In memoriam di Vincenzo Rizzuto
Vincenzo Rizzuto, nato ad Acri nel 1940, lavorò nella bottega del padre armiere prima di conseguire la laurea in Filosofia e Storia all’Universit ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 233  
Rifiuti: tra inquinamento e miseria culturale
Nel territorio di Acri, nonostante la comunità risulti essere virtuosa nella raccolta differenziata, il fenomeno di abbandono selvaggio dei rifiu ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 5534  
Acri. Con due euro vince 3mila euro al mese per venti anni
La fortuna ha baciato un giocatore del punto vendita Sisal Market Tabacchi Bellino situato in Via Beato Giovanni XXIII, 79. Durante il concorso N ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2244  
Ecco il nuovo Cda della Fondazione Padula tra conferme e new entry
Nei giorni scorsi è stato rinnovato il consiglio di amministrazione della Fondazione Padula. Presidente è il riconfermato Giuseppe Cristofaro, al ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 722  
In testa alla classifica
Domani la squadra del  Città di Acri, ritorna a giocare sul  parquet del  nuovo PalaSport da capolista.  Aver conquistato il vertice delle classi ...
Leggi tutto

ADV