COMUNICATO STAMPA Letto 606

Illuminazione pubblica La Mucone: alcune strade ancora al buio


Foto © Acri In Rete



L'amministrazione comunale, in più occasioni, nei dibattiti consiliari ha affermato che sul territorio di Là Mucone non sono presenti incompiute.
Evidentemente dimentica che nelle contrade di Canaletta e San Martino alcune tratte di strada e tante abitazioni continuano ad essere al buio, nonostante ci siano dei pali pericolanti con e senza lampioni.
La stessa amministrazione dimostra, inoltre, una incapacità politica nel riuscire a risolvere le problematiche in oggetto, anche attraverso risorse del bilancio comunale.
Al contrario invece è abile a reperire dallo stesso bilancio somme per inventare lo staff del Sindaco al costo di cinquanta mila euro l'anno e fare inutili ricorsi al TAR.
Alla faccia degli emendamenti al bilancio che si chiedono al sottoscritto per la soluzione di queste e altre criticità!!
Disservizi, quelli sulla pubblica illuminazione che in più occasioni sono stati sollecitati all'amministrazione comunale, al Sindaco e agli uffici preposti dal 2018 ad oggi.
Anche i cittadini residenti in quelle località, ormai stanchi di queste ataviche criticità hanno protocollato una richiesta sollecitando un intervento di sistemazione agli uffici in data 03/08/2022 con protocollo N. 17690.
Fin quando queste incompiute non troveranno una soluzione - manca davvero poco per vedere la luce in fondo al tunnel essendo necessario un piccolo sforzo per completare le opere – sarà sempre più difficile programmare la pubblica illuminazione per le località ancora prive del servizio che saranno costrette a rimanere nel buio più profondo - considerato inoltre che l'amministrazione comunale con determinazione n. 38/3 del 08/02/2024 abbia avviato un procedimento per l'affidamento dei lavori di manutenzione ordinaria per sostituzione lampadine su Acri centro e frazioni per un importo di 16.393.44.
Forse è il caso di intervenire subito con strategie diverse, visto che l’attesa delle pale eoliche che avrebbero risolto il problema dell’illuminazione pubblica ad Acri, e’ sfumata.
Buon fine settimana e buon Carnevale a tutti.
Fin qui la nota del consigliere Turano. Ci perdonerà se a tergo aggiungiamo una nostra considerazione; considerati gli ottimi rapporti che oramai intercorrono tra i suoi amici/colleghi Intrieri e Zanfini e il sindaco Capalbo perché denunciare queste criticità alla stampa e non, invece, rivolgersi direttamente al primo cittadino?
O Turano si dissocia dalla fitta collaborazione tra Capalbo e il gruppo istituzionale di Fi?

PUBBLICATO 11/02/2024  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 429  
Acri nel Paese delle meraviglie: la Regina di cuori declina l'invito per il thè
Mi appello all' intelligenza di tutti coloro che hanno investito tempo ed.... ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 135  
A proposito della toponomastica storica sandemetrese
È risaputo che la toponomastica storica sandemetrese è stata elaborata dal poeta.... ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1097  
Consiglio comunale. Scintille e accuse reciproche tra Capalbo e l'ex sindaco Bonacci
Al posto dei consiglieri comunali tutti e della giunta, non saremmo contenti all’indomani del consiglio comunale dello scorso 11 aprile. L’assis ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 209  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 april ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1183  
Ristrutturazione del pronto soccorso. Ecco come diventerà
Oltre un milione di euro per la ristrutturazione del pronto soccorso. Nelle venti pagine della relazione tecnica dell’Asp si legge, tra l’altro, ...
Leggi tutto

ADV