COMUNICATO STAMPA Letto 1109  |    Stampa articolo

Venerdì la Notte del Liceo Classico

Foto © Acri In Rete
Liceo Classico Acri
condividi su Facebook


Torna l’appuntamento con la Notte nazionale del Liceo Classico. Anche quest’anno il Liceo V. Julia di Acri prende parte all’evento nazionale, giunto alla sua nona edizione. Nato da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT) e sostenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, quest’anno si celebrerà venerdì 05 maggio 2023, dalle ore 18:00 alle ore 24:00.
La prestigiosa iniziativa, che vede il coinvolgimento di più di 350 licei in Italia e all’estero, ha come obiettivo la valorizzazione della cultura classica in un’ottica di continuità e di alterità con il presente che viviamo.
I classici, lungi dall’essere pietre inerti di un passato ormai superato e distante, rappresentano vive voci, alle quali attingere per leggere e interpretare la molteplice e complessa realtà che ci circonda.
Il tema scelto quest’anno dallo storico liceo cittadino, in risposta agli stimoli provenienti dagli eventi attuali, si propone di dar voce al dualismo che da sempre anima il mondo: “Dionisiaco e Apollineo”.
Da una parte la luce, l’armonia, la compostezza del dio Apollo richiama l’ideale della razionalità e dell’equilibrio, dall’altra l’ebbrezza, la voluttà, l’esuberanza estatica di Dioniso rimanda alla dimensione irrazionale, istintiva e oscura dell’uomo.
In tale prospettiva assumono particolare rilevanza le proposte di riflessione degli studenti sul dualismo guerra- follia e pace-equilibrio. Nel corso della serata gli studenti si esibiranno in una serie di performances ispirate alla letteratura e all’arte interpretando in maniera creativa e originale i saperi disciplinari: prenderanno vita sulla scena i grandi protagonisti del teatro greco e alcune figure emblematiche della letteratura di ogni tempo fortemente evocative e attuali. Un ruolo centrale avranno, inoltre, le interpretazioni di brani musicali, le esibizioni coreutiche e le letture sul tema dell’evento.
La manifestazione sarà arricchita anche da testimonianze di ex alunni del liceo classico V. Julia.
Frutto di uno stimolante laboratorio teatrale, la rappresentazione della commedia “Pace” di Aristofane, per la regia di Pier Paolo Malito, offrirà l’occasione per riflettere sulle brutture del nostro presente, rilanciando in maniera entusiastica e divertente un messaggio di auspicio alla convivenza pacifica e armonica fra gli esseri umani.
Immancabili le esibizioni degli studenti che, all’interno delle aule, interpreteranno con originalità testi e autori incontrati nel percorso di studio.
L'evento si aprirà con un video iniziale e si concluderà con una drammatizzazione finale in contemporanea con tutti i licei classici del territorio nazionale.

PUBBLICATO 03/05/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 315  
Il mondo alla rovescia
Nel novembre 2022, il Ministro Calderoli lancia alla stampa (e non in Parlamento) il.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 377  
Palasport “Pasquale Montalto”, Fratelli d’Italia Acri condivide la proposta
Abbiamo letto la proposta di intitolare il Palazzetto dello sport allo scomparso Prof..... ...
Leggi tutto

EDITORIALE  |  LETTO 1040  
Diritti lesi
Gaia Bafaro, autrice dell'articolo che suscitato reazioni molto forti, è una collaboratrice del giornale. Nel tempo la collaborazione è diventata più sporadica. ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1046  
Autonomia differenziata o secessione camuffata?
Partiamo dal presupposto che il regionalismo rafforzato è sia di destra che di sinistra, il cui accesso era sconsigliato alle Regioni governati da incoscienti. E’ pensato da D’Alema nel 2001, per esal ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 800  
Diritto di replica. Gay Pride. No all’odio e all’omofobia
Il presente scritto ha lo scopo di rispondere all’ articolo di Gaia Bafaro e pubblicato da Acri In Rete nonché fare una richiesta rivolta alla redazione di Acri In Rete stessa. ...
Leggi tutto