OPINIONE Letto 3941  |    Stampa articolo

Pro Loco si, Pro Loco no

Foto © Acri In Rete
Gianluca Garotto
Quale mese fa (leggi qui) mi chiedevo che fine avesse fatto la Pro Loco acrese che sembrava (e continua a sembrare) presente sulla carta, ma inesistente sul e per il territorio.
A parte patrocinare qualche sporadico evento promosso dai commercianti acresi, infatti, l’associazione non sembra più occuparsi attivamente di promozione territoriale.
Per questo motivo, un gruppo di persone (22 per la precisione, me compreso, vedi elenco) interessate a organizzare e promuovere eventi per il territorio, ha formalmente chiesto, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, di potersi tesserare, in modo da prendere parte alle attività dell’associazione.
Nella raccomandata, spedita in data 31 ottobre (vedi allegato), si richiedeva, inoltre, al presidente della Pro Loco, dott. Gennaro Russo, di fissare la nuova assemblea per i primi mesi del 2017 in modo che i nuovi iscritti potessero partecipare alle elezioni per il rinnovo delle cariche, come previsto dallo Statuto. Questo accadeva a fine ottobre, un mese più tardi la ricevuta di ritorno della raccomandata, che conteneva la richiesta scritta, è ritornata al mittente (il sottoscritto) perché la casella postale, pur presente nei documenti ufficiali, sembra non essere più attiva da molti anni.
La richiesta di iscrizione è stata, comunque, negata perché trascorso il periodo dedicato al tesseramento (previsto per i primi mesi dell’anno).
Si dovrà, dunque, attendere il 2017 per i nuovi tesseramenti e 2 anni perché i nuovi (futuri) iscritti possano partecipare alle elezioni in quanto, da voci di corridoio, pare che l’Assemblea per il rinnovo delle cariche sia stata già fissata  per domani, sabato 17 dicembre, e che sia già stato scelto come nuovo presidente il prof. Giuseppe Covello.
A questo punto mi pongo delle domande:
1) Dove e quando sono state pubblicizzate le iscrizioni alla Pro Loco?
2) Dove e quando è stata pubblicata e pubblicizzata la convocazione dell’Assemblea?
3) Quali sono i giorni e gli orari di apertura della sede di Palazzo Feraudo?
4) Qual è lo scopo e la funzione di una Pro Loco, com’è attualmente quella acrese, poco attiva sul territorio, con una sede fantasma, una casella postale inesistente (sarà inesistente anche l’indirizzo di posta elettronica?) e nessun profilo/pagina sui social network?
Nell’era del turismo 2.0 non si può rimanere ancorati a vecchi sistemi, vecchie consuetudini e soprattutto vecchie logiche che rischiano di far scivolare il paese nell’oblio.
Ricordiamo che la Pro Loco è un’associazione di volontariato che ha come finalità quella di sviluppare forme di attrattività turistica per la propria comunità e non una proprietà privata.
Adesso è necessario un cambiamento, c’è bisogno di idee nuove e soprattutto di persone motivate perché la Pro Loco possa ritornare ad essere un punto di riferimento per la valorizzazione del nostro territorio.
Al nuovo presidente Covello, che sarà eletto domani, auguriamo buon lavoro!







PUBBLICATO 16/12/2016





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 106  
Ambiente. Rifiuti ed inquinamento delle falde acquifere
In questi ultimi giorni, non sono poche le foto che immortalano rifiuti di ogni genere sparsi.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 887  
Varrise: la verità dei fatti!!!
In merito alla situazione rifiuti su Parco Varrise preme, l’obbligo di precisare ancora una volta, che l’amministrazione opera ed interviene sistematicamente sia con la pulizia Ordinaria, sia con cont ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 591  
S-cambiare gli occhi per la coda
…Una volta una talpa si lamentò con Dio, perché l’aveva creata senza coda, ella disse: “come sono sfortunata, con un corpo così grazioso, un musino così carino, una pelle così vellutata, delle zampe t ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 256  
Se non ora quando: Acri, il Sud tra scomparsa e possibile rinascita
“Cerco un centro di gravità permanente…” cantava Battiato, in una dei suoi brani di maggiore successo, ancora oggi attualissimo, sia per l’efficacia musicale che per l’attualità del testo. ...
Leggi tutto

FOCUS  |  LETTO 719  
Focus. Acroneo, il vino come si produceva nell'epoca romana
Abbiamo incontrato Gabriele Bafaro che, dopo la laurea, ha deciso di ritornare nella sua Serricella per realizzare, non senza difficoltà, un progetto ambizioso ed unico in Calabria che racchiude arche ...
Leggi tutto