News Letto 1912  |    Stampa articolo

Il bilancio arriva in consiglio comunale.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Venerdì prossimo 10 dicembre torna a riunirsi il Consiglio Comunale di Acri. Tra i quattro punti all'ordine del giorno, spicca la discussione e la relativa approvazione dell'assestamento di bilancio.
Si tratta della seconda convocazione sui medesimi temi, dopo quella relativa alla seduta dello scorso 25 novembre, saltata per problemi politici interni al centro-destra.
In quella circostanza, la riunione non si tenne perchèil gruppo "Acri nostra", che non fa organicamente parte della maggioranza che sostiene la giunta comunale, ma che finora ha sempre assicurato il suo appoggio esterno, aveva denunciato, da parte dell'esecutivo, scarso coinvolgimento dei consiglieri comunali nelle misure decise a proposito dell'assestamento di bilancio.
"Acri nostra", il cui gruppo consiliare è costituito da due ex consiglieri di Forza Italia e Udc, garantisce alla maggioranza di centro-destra la possibilitˆ di far passare i provvedimenti che ritiene opportuni nelle assise comunali. Senza questi due voti, l'esecutivo sarebbe minoranza; grazie ai due voti, con quello determinante del Sindaco, si arriva a undici su ventuno.
Questo significa che nel centro-destra bisogna sempre fare gli scongiuri e sperare che tutti i consiglieri godano di ottima salute.
In ogni caso, l'assemblea civica risente inevitabilmente della stanchezza di fine legislatura.
In sede di bilancio, quello che sta per essere archiviato è uno dei peggiori Consigli Comunali della storia di Acri. Questo non per la qualità, ma per l'assoluta mancanza di dialettica tra le forze politiche.
A nulla valgono le difese di chi ritiene che, tutto sommato, statistiche alla mano, questo Consiglio Comunale si è riunito in più occasioni rispetto alle precedenti legislature.
Se è così, lo è solo perchè le nuove disposizioni amministrative prescrivono un necessario pronunciamento del civico consesso per far passare taluni provvedimenti. Con questo andazzo, ormai, oltre a quella di venerdì prossimo, l'assemblea sarà convocata in una o due altre occasioni prima del voto della prossima primavera.
Nel merito della discussione, si fa per dire, della prossima riunione, convocata per le ore 17:00, è prevedibile che inizino le schermaglie elettorali.

PUBBLICATO 6/12/2004

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2283  
Cancellata la manifestazione di stasera.
La somma prevista per lo spettacolo sara' devoluta in beneficienza alle suddette popolazioni.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2190  
Capodanno 2005 – Sg Sezione aperta.
Noi ragazzi della Sinistra Giovanile di Acri riserveremo un pensiero alle popolazioni colpite dal disastroso maremoto nel sud-est asiatico.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2398  
Non siamo soli.
Non è un caso neppure che si festeggi la mezzanotte, perché è proprio a mezzanotte che il nuovo ciclo ha inizio.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2046  
Presepe vivente a Padia.
Tutti coloro che vogliono visitare il presepe lo potranno fare recandosi nel rione storico dalle 18 in poi.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2004  
Ospedale, Idv invoca la Consulta.
­Il responsabile provinciale de "L'Italia dei Valori", Maurizio Feraudo, a distanza di qualche settimana, ritorna sul tema dell'efficienza dell'ospedale di Acri.
Leggi tutto