Opinione Letto 2538  |    Stampa articolo

Il diario del Senatore.

Maurizio Garotti
Foto © Acri In Rete
Mentre il sito www.acri.info è riuscito ad avere il manoscritto con cui si annuncia che giorno 5 dicembre una delegazione dell'UDC ha pacificamente occupato la sala della Giunta Comunale di Acri per sollecitare la pubblicazione del bando di affidamento dei lavori per la Statale 660 e per la Sibari Sila, noi di www.acrinrete.info siamo andati oltre e, dopo innumerevoli peripezie, abbiamo ottenuto la pagina del diario in cui il Senatore Gino Trematerra annota, a futura memoria, i fatti e le sue impressioni su questa annosa e non ancora chiarita questione della statale 660.
Sicuri di fare cosa gradita ai lettori, ma non avendo le attrezzature adeguate per digitalizzare i fogli in nostro possesso, ne trascriviamo di seguito il contenuto.


"Caro Diario,
il 5 dicembre ho occupato il Comune. No, non sono diventato un sovversivo, né era mia intenzione defenestrare il Sindaco, ma la cosa mi è riuscita talmente bene che ne hanno parlato giornali e televisione e, per questo, il centro sinistra mi ha subito accusato di voler rinvigorire la visibilità del mio partito che negli ultimi tempi si è notevolmente affievolita. Io proprio non li capisco questi pasticcioni del centro sinistra, che motivo avrei avuto di mettere l'UDC sotto i riflettori proprio ora che abbiamo tutti i giornali che parlano di noi per aver effettuato lo strappo dal Berlusca? Addirittura, il Corriere della Sera mi cerca e mi intervista telefonicamente mentre questa Amministrazione è buona solo a finire sui quotidiani nazionali per la morosità nei confronti dell'Enel e, Sindaco e Assessore al ramo, perdono un'intera mattinata a smentire la cosa!
Riguardo, poi, alla statale 660 avevamo lasciato a questi c…(parola illeggibile, inizia per "c", presumiamo sia comunisti), prima di essere noi inaspettatamente defenestrati dal Comune, tutto pronto su un piatto d'argento, si doveva solo procedere all'approvazione del progetto definitivo sulla base del preliminare già approvato in Conferenza dei Servizi e, invece, loro cosa fanno (!?) Per marcare ancora di più la discontinuità con la nostra gestione, decidono di stravolgere tutto! Che cosa ci si poteva aspettare da un centro sinistra che appena insediatosi non ha saputo fare altro che cambiare il nome (e solo il nome!) alla manifestazione Acrinscena con un nome impronunciabile, lasciando immutato programmazione e qualità della manifestazione?
Ma cosa credono questi qui, che io parlo di statale 660 solo in piazza Annunziata? Sulla questione ho avuto una riposta ufficiale dal Ministero delle Infrastrutture datata 19 novembre 2006, (il Ministro Di Pietro non mi sembra che sia proprio un mio compagno di partito) in cui c'è scritto chiaramente che l'intervento proposto dal Comune di Acri interessa, per la parte in nuova sede, un tratto di complessivi 2 km di cui 800 m. in galleria e, per la parte in ammodernamento, un tratto di circa 3 km. Quindi, loro non farebbero che lavori per 5 km di strada, facendo innestare questo tracciato nuovo in località San Lorenzo all'attuale tracciato e non aggirando per niente la zona oggetto di frana, mentre il nostro tracciato, anzi quello dell'ANAS, avrebbe escluso qualsiasi interferenza con la frana di Serra di Buda e realizzato il tutto interamente a cielo aperto, evitando tutti quei possibili inconvenienti che una messa in opera di galleria comporta.
Questi sono i fatti caro Diario, carta canta e l'amministrazione comunale a questa risposta del Ministero delle Infrastrutture con cosa risponde? Con un bel manifesto verde, in cui scrive che stanno lavorando in silenzio e (udite udite!) stanno per realizzare "un'opera che rompe l'isolamento e mette Acri in un circuito di collegamento rapido con l'Autostrada del Sole e il resto della Calabria e del Paese". Autostrada del Sole? Ma l'ufficio stampa del comune dovrebbe farsi un'endovena di caffè al giorno per svegliarsi! L'Autostrada del Sole è la A1 e, noi acresi, vorremmo solo raggiungere la A3 Salerno Reggio Calabria senza troppi problemi e in maniera veloce, mentre Sindaco e Assessore con questa mania della penetrazione, vogliono darci l'incognita di una galleria e un collegamento veloce per la frazione San Lorenzo. Praticamente il tempo di percorrenza per Cosenza sarebbe uguale o di poco inferiore!
Ora, caro diario, che facciano pure questa opera di perforazione e che spendano questi soldi regionali che altrimenti tornerebbero indietro, ma una cosa la vorrei sapere, una sola cosa e poi taccio per sempre, quale c…(parola illeggibile e anche se lo fosse, non scrivibile!) di vantaggio deriverebbe alla cittadinanza da questa scelta alquanto discutibile di superare la frana tramite galleria, lasciando completamente identica l'attuale carente situazione viaria a monte e a valle della frana stessa?
Buona notte!"





PUBBLICATO 11/12/2006

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Comunicato Stampa  |  LETTO 2357  
Comunicato Stampa Udeur.
Un Partito, quello dei Popolari Udeur, che è all'interno dell'Unione in particolare per l'attuazione del programma di governo, ed il suo ruolo e quello di recepire le molteplici istanze che arrivano ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2823  
3 Gennaio: omaggio a Giorgio Gaber.
Il 3 gennaio prossimo, a quattro anni dalla sua morte, Acri organizza un tributo a Giorgio Gaber.
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2354  
SS660, la Conferenza dei Servizi approva il progetto.
Il nuovo tracciato permetterà anche di rimuovere la spada di Damocle di una eventuale chiusura dell'arteria dovuta al peggioramento delle condizioni idrogeologiche della zona interessata dalla frana ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2278  
L’udc ha perso l’ultima occasione!
La verità è che chi si vede portar via il piatto da sotto il naso, se non ha forte spirito collettivo, si lascia facilmente andare al tanto peggio tanto meglio! Questo hanno deciso i consiglieri UDC ...
Leggi tutto

Foto Notizia  |  LETTO 2687  
Concerto di Natale.
Una piccola carrelata di foto del Concerto di Natale, tenutosi, a cura dell'Associazione Culturale Coro Polifonico San Giuseppe, nella Basilica del Beato Angelo il 25 dicembre.
Leggi tutto