Comunicato Stampa Letto 962  |    Stampa articolo

UDC: l’ennesimo proclama.

Democratici di Sinistra - Acri
Foto © Acri In Rete
Ancora una volta l'On. Trematerra ha perso un'ottima occasione per dimostrare a sé stesso e ai cittadini di che pasta è fatto un politico serio. Ancora una volta si sfugge agli interrogativi ed ai problemi posti dai Ds nel precedente comunicato e si lanciano invettive intrise di previsioni per il futuro che hanno più il sapore della chiromanzia che quello, assai più serio, dell'analisi politica.
La nostra diversa cultura politica (vorremmo anche ripetere: il nostro diverso stile) ci impone, non ce ne voglia l'On. Trematerra, di passare dalle frasi vuote ai fatti.
Già, i fatti!
E' un fatto, ad esempio, che ogni giunta si trova a proseguire progetti avanzati dalle precedenti: è successo per l'amministrazione Tenuta, che ha promosso e sviluppato quanto iniziato dall'amministrazione Rocco, e, nella logica della continuità, succede oggi per alcuni progetti avviati da chi ha gestito il Comune nella precedente legislatura. Il punto, caro Onorevole, non è questo quanto quello di fare emergere la contraddizione palese di chi oggi rivendica meriti e primogeniture di progetti che erano e restano specchietti per le allodole, essendo fin dal loro sorgere, privi della necessaria copertura finanziaria. Per assurdo, oggi, si chiede conto di quel "giochetto di prestidigitazione" non ai responsabili ma a noi: francamente è un po' troppo.
Sulla SS660 non rintuzziamo, perché capiamo la sua profonda irritazione per come quel progetto è stato gestito e condotto a buon fine in otto mesi, in barba alle vostre previsioni, e rimarcando una differenza sostanziale tra chi si è pianto addosso per cinque anni e chi ha avuto la capacità e la caparbietà di affrontare e risolvere il problema celermente.
A tal proposito, ci piace precisare che, quando parliamo di Acri come cantiere aperto, intendiamo la nostra cittadina nella sua globalità, cioè da Piano d'Arnice a Foresta e quindi abbiamo in mente l'enorme mole di opere realizzate o in via di realizzazione e per le quali esiste la necessaria e completa copertura finanziaria. Per sua comodità e per chiarezza ci permettiamo di ricordarne solo alcune.
Innanzitutto la bonifica e l'ampliamento della discarica comunale.
Grazie al potere contrattuale del centrosinistra, oggi, a differenza di quanto accade per altri grandi Comuni della Provincia, compreso Cosenza, Acri non deve trasportare i suoi rifiuti a Crotone.
Faccia due conti e capirà quanto i cittadini acresi possono risparmiare sui costi di smaltimento.
Giusto per pro-memoria: quello del trasferimento dei rifiuti altrove è stato il primo regalo che la giunta di centro-destra ci ha fatto, con una pesante eredità alla quale abbiamo dovuto far fronte.
Non abbiamo qui la possibilità e lo spazio per un elenco completo, ma non possiamo non far riferimento ad alcune opere che del cantiere aperto fanno parte: strada provinciale Serricella - Canaletta; sistemazione strada Ponte Mucone - Croce di Baffi; manutenzione edifici scolastici, variante strada provinciale Settarie - Serralonga; strada Acqua di Macchia -San Francesco, nel centro storico; strada Corneto - Duglia e opere varie; viabilità Schito - Vagno; sistemazione e messa in sicurezza dei campetti di Acri centro e frazioni; riqualificazione urbana di San Giacomo; adeguamento scuola media "Leonardo da Vinci"; costruzione scuola elementare e materna di Seggio; viabilità Chimento e strada di accesso alla sede municipale di San Giacomo; ecc.
Sono tutte opere finanziate grazie al centrosinistra, e non c'è il becco di un quattrino della precedente amministrazione comunale.
Solo alcuni esempi di dinamismo e capacità amministrativa che trovano pochi esempi recenti.
Vede On. Trematerra, era su queste cose che ci saremmo aspettati una risposta, non su ciò che i cittadini decideranno in futuro: l'esperienza recente dovrebbe averle insegnato, a questo proposito, che le urne possono giocare tiri mancini a chi è convinto di poterne prevedere con certezza l'esito.

PUBBLICATO 7/4/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3366  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3161  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2855  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2498  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2732  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto