Comunicato Stampa Letto 996  |    Stampa articolo

Feraudo (IDV) sugli sprechi delle comunita’ montane.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
"L'approvazione da parte della 2° Commissione consiliare dell'Emendamento proposto dall'Italia dei Valori, che elimina le incertezze interpretative della Legge Regionale n. 4/99 circa la rappresentanza dei Comuni nelle Comunità Montane, oltre a risolvere una non più tollerabile anomalia che, nonostante siano trascorsi ben sette anni dall'entrata in vigore del Testo Unico sugli Enti locali, continua a caratterizzare alcuni Enti, rappresenta un apprezzabile e tangibile esempio della volontà concreta di questo Consiglio Regionale di mettere ordine ad una materia spesso trattata in maniera differente e di voler realmente incidere, riducendoli, sui costi delle pubbliche amministrazioni e, più in generale, della politica".
E' quanto sostiene Maurizio Feraudo, capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Regionale, in merito ai lavori della 2° Commissione che si sono conclusi ieri sera.
"Il Consiglio Regionale - prosegue Feraudo - in perfetta linea con gli impegni assunti con la Convenzione "Istituzioni: Doveri e Diritti" sta dando dimostrazione di voler realmente invertire una tendenza caratterizzata da una irresponsabile disattenzione verso gli sprechi delle Pubbliche Amministrazioni. In passato spesso, infatti, si è predicato bene e razzolato male. Oggi, invece, questo Consiglio Regionale sta dimostrando di saper essere responsabilmente conseguente ai solenni impegni assunti nei confronti dei calabresi: non solo il Consiglio ha tagliato drasticamente le strutture a suo supporto, destinando le risorse così risparmiate a master fruibili da giovani laureati, ma intende procedere anche al riordino e alla bonifica delle tante leggi, molte delle quali inapplicate, che rendono farraginoso lo stesso ordinamento regionale".
"Sulla scommessa della riduzione dei costi, del riordino degli Enti e dello snellimento legislativo
- conclude Feraudo - l'intero Consiglio Regionale, senza distinzione di colore, si sente fortemente impegnato in maniera responsabile e convinta e di ciò sta dando palpabile prova. L'emendamento, col quale si uniforma la normativa, rendendola omogenea sull'intero territorio regionale, che disciplina la rappresentanza dei Comuni nelle Comunità Montane, è un altro importante tassello verso la migliore razionalizzazione dei costi della politica ma soprattutto verso l'eliminazione di non più sopportabili sprechi della pubblica amministrazione".

PUBBLICATO 27/4/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3366  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3163  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2856  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2499  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2734  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto