Comunicato Stampa Letto 1004  |    Stampa articolo

L’impegno per lo svuiluppo di Acri non ha colore politico.

Maurizio Feraudo
Foto © Acri In Rete
Stiano tranquilli di DS (ma esistono ancora?) di Acri, nessun cambio di casacca né trasformismo, più semplicemente, nel solo interesse dello sviluppo di Acri, il confronto e il dialogo tra esponenti istituzionali della nostra città con l'obiettivo, trascurato (anzi mortificato) dalle forze di governo locale, di non disperdere i risultati positivi fino ad oggi raggiunti.
Capisco che simili confronti probabilmente non appartengono alla mentalità chiusa e gretta di chi, dopo aver vinto grazie all'apporto determinante dei nostri voti, ha inteso estrometterci dalla maggioranza e dalla coalizione Ma nessuno potrà mai impedirmi di apportare il modesto contributo al dibattito politico, soprattutto quando si rende opportuno affermare la verità dei fatti e si devono individuare le responsabilità per quelle scellerate scelte che hanno finito per estromettere Acri dagli interventi infrastrutturali ormai imminenti, premiando chi non ha mai creduto alla possibilità di avvicinare il nostro comune alla piana di Sibari.
Ma sono punti di vista.
La sterile quanto strumentale polemica sollevata proprio da chi si è lasciato scippare la "bretella" Acri - S. Demetrio a vantaggio del collegamento S. Demetrio- Calamia, senza nemmeno un preventivo dibattito tra le forze politiche locali e senza coinvolgere coloro che si sono spesi per ottenere le risorse necessarie, denotano, oltre alla subalternità politica e territoriale nei confronti di qualche comune limitrofo, la miopia di una coalizione che arranca e stenta ad essere maggioranza, ormai intrinsecamente logora ed incapace finanche di difendere quelle conquiste determinate dai livelli istituzionali sovracomunali.
Cari amici diessini, ribadisco e dunque non rinnego la condivisione dell'attuale progetto della SS 660 così come ho condiviso la volontà di destinare i circa 30 milioni di euro della "Sibari-Sila" al tratto viario Acri-S. Demetrio. Ma tutt'altra cosa è il reperimento dei relativi fondi. Come tutt'altra cosa è il diverso tratto S. Demetrio-Calamia.
Nessun merito, dunque, all'attuale amministrazione comunale, alla quale va solo il demerito di avere sostenuto ed approvato un progetto che esclude completamente il nostro territorio.
Un'ultima riflessione: se ci avete scientemente escluso dalla coalizione, cosa pretendevate? Che rimanessimo subalterni ad una coalizione ingrata e ingenerosa in nome dell'appartenenza del nostro presidente nazionale alla coalizione dell'Unione?
Abbiate la capacità di stare al passo con i tempi e con l'evoluzione della politica. Se poi volete, anche al passo con quanto affermato dal Ministro Di Pietro in merito alla nostra collocazione.
La scomposizione e ricomposizione dei poli è argomento di estrema attualità.
Peccato che non avete nemmeno la capacità rincorrere l'evoluzione della politica e del sistema dei partiti né di capire che su certi argomenti non esiste né destra né sinistra. Esiste l'interesse comune a che il nostro territorio esca finalmente da quell'isolamento cui negli anni lo avete relegato.
Ora capisco perché a tanta arretratezza si aggiunge il totale fallimento amministrativo.
Io continuerò a lavorare per lo sviluppo della nostra città, con chi ci vuole stare.

PUBBLICATO 23/10/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3366  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3163  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2856  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2499  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2734  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto