Comunicato Stampa Letto 1449  |    Stampa articolo

I Chorearum presentano il primo disco omonimo con un concerto presso il teatro KISMET O.PER.A

Chorearum
Foto © Acri In Rete
Lunedì 12 novembre, presso il prestigioso teatro barese, la band d'origini calabresi capitanata da Angelo Gaccione presenterà ufficialmente il primo cd omonimo, "Chorearum", pubblicato da Otium Records e già in ristampa, considerate le numerosissime copie vendute.

Impossibile resistere all'impulso fisico di inseguire il tempo della loro chitarra battente: Chorearum è un progetto musicale che, forte di brani esclusivamente inediti cantati in calabrese, va al di là della musica popolare, disegnando intrecci con il jazz e la musica d'autore.
Il gruppo ha all'attivo diverse collaborazioni con nomi importanti del panorama "popolare" italiano, tra i quali Mario Crispi, Eugenio Bennato e Ambrogio Sparagna.

Proprio quest'ultimo ha così presentato il cd dei Chorearum:
"Angelo Gaccione è una delle figure più interessanti del panorama della nuova musica popolare calabrese.
Polistrumentista di grande versatilità, capace di interpretare, rinnovandoli, gli antichi stili della musica a corde calabrese, si presenta oggi al pubblico degli appassionati con un disco che raccoglie le sue composizioni elaborate per un organico dove si fondono sonorità antiche con strumenti moderni.
Il disco è carico di energia e manifesta la grande voglia di raccontare che caratterizza il vissuto odierno di Angelo, così vicino a quello di tanti ragazzi meridionali che hanno trovato nella musica di tradizione orale la fonte ispiratrice della loro ricerca poetica.
Un'esperienza nuova che sta caratterizzando in modo significativo l'attività di recupero e rivitalizzazione della musica popolare e che fa di Angelo Gaccione e dei Chorearum dei protagonisti sinceri, capaci di arricchire la scena musicale calabrese di nuove composizioni che hanno il retrogusto dal forte sapore antico
".

Si riportano anche le parole che Leon Ravasi ha dedicato al disco per conto de "La Brigata Lolli" (www.bielle.org):
"Disco di mandolini, di mandolini e voci, acustico fino al midollo, popolare senza essere popolaresco. Abitato da una cascata di suoni argentini che si rincorrono scivolando rapidissimi dalle dita di Angelo Vincenzo Gaccione, sostenuto da Fabio Bagnato (chitarra), Marcello Perri (fisarmonica), Francesco Rossigni (basso elettrico), Filippo Francesco Favia (batteria), Stefano Attolini (sax contralto).
La fusione tra musica antica e strumenti moderni funziona a meraviglia, i brani sferragliano come treni lanciati a grande velocità su massicciate di sassi, in un paesaggio impregnato di Mediterraneo, da cui però il mare si sente, ma non si vede. Vengono in mente Eugenio Bennato e Teresa De Sio, le loro ricerche sulla musica del sud, i ritmi percussivi della taranta e dalla tamorra, anche se qui siamo leggermente spostati geograficamente. Ma il crogiuolo di fondo è quello. Lunghi pezzi strumentali, esaltanti e coinvolgenti e brevi cantati.
Adoro questa cascata di suoni senza fine, quasi ipnotico, sono canzoni di grande dignità, con la schiena dritta, ottima musicalità, radici profonde nel passato e testi che non sono immemori della società e della storia
".

Il concerto di presentazione sarà ricco di ospiti. La prima conferma è la partecipazione musicale di Roberto Ottaviano, considerato unanimemente una fra le voci più significative del jazz europeo della nuova generazione, già collaboratore, tra gli altri, di Giorgio Gaslini, Enrico Rava, Ran Blake, Keith Tippet e Han Bennink.
Ma altre sorprese sono in cantiere…
La serata prenderà avvio alle ore 21:30 e sarà ad ingresso gratuito. Sarà possibile acquistare "Chorearum" presso un punto vendita appositamente allestito in teatro.

Si allegano file immagini e si resta a disposizione per ogni chiarimento:
" Teatro Kismet O.per.A - Strada San Giorgio martire 22/f - 70123 Bari, tel. 080 5797667, www.teatrokismet.org, info@teatrokismet.it
" Otium Records - via Abbrescia 64 - 70121 - Bari, tel./fax 080 5587678, cell. 3333971960, www.otium-records.com, info@otium-records.com

Angelo Gaccione
è disponibile per interviste, è possibile contattarlo scrivendo a: chorearum@libero.it oppure http://www.myspace.com/angelogaccione

PUBBLICATO 26/10/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3339  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3133  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2822  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2466  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2702  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto