News Letto 1851  |    Stampa articolo

Migliaia di euro dalla Provincia.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Ha lasciato strascichi l'iniziativa della Provincia di Cosenza, che venerdì scorso ad Acri ha tenuto una manifestazione di presentazione dei progetti della SS660 e della Sibari- Sila. Non si è parlato unicamente dei primi due lotti di queste arterie, bensì dei progetti complessivi. La novità è che la Provincia non si ferma ai lavori che hanno al momento una copertura finanziaria, ma procederà nella progettazione anche di altre infrastrutture, per non farsi trovare impreparata a fronte di eventuali fonti di finanziamento che si dovessero presentare.
Il presidente Mario Oliverio, che ha concluso la manifestazione, non si è limitato a parlare solo delle due strade, ma ha fatto un discorso complessivo sui finanziamenti dirottati verso Acri.
Nel dettaglio: 20 milioni di euro verranno spesi per il primo lotto della SS660, 35 milioni di euro per il primo lotto della Sibari-Sila, un milione e mezzo per la variante Acri - San Giacomo - Corigliano, tre milioni per la realizzazione del nuovo istituto dell'Ipsia (Istituto Professionale Statale per l'Industria e l'Artigianato), 700 mila euro per il primo lotto della strada Serricella - Canaletta, 500 mila euro per la Canaletta - San Martino, 800 mila euro per la San Mauro - Policaretto, un milione e 160 mila euro per i primi due lotti della Serralonga - Settarie, 150 mila euro per la ristrutturazione e la messa in sicurezza degli impianti sportivi.
Verranno inoltre interrati i cavi dell'alta tensione, grazie a una convenzione già stipulata con la Terna, che interessano anche la zona in cui è stato costruito il nuovo Liceo Scientifico. Se si fa eccezione per i primi due lotti della SS660 e della Sibari - Sila, in cui i finanziamenti provinciali sono esigui rispetto alla cifra complessiva, tutto il resto è stato tirato fuori dal bilancio della Provincia. Quello di sabato può essere considerato un bilancio provvisorio degli interventi attuati dall'ente guidato da Oliverio sul territorio acrese. “Se è stato possibile realizzare tutto questo - ha spiegato il presidente della Provincia -, lo dobbiamo alla sinergia che siamo riusciti a creare tra Comune, Provincia e Regione.“

PUBBLICATO 9/12/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3004  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2816  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2485  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2144  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2377  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto