News Letto 2221  |    Stampa articolo

Un film ad Acri.

Fabiana Fuscaldo
Foto © Acri In Rete
Il gruppo Jobel teatro di Roma, in collaborazione con l’Istituto delle Piccole Operaie dei Sacri Cuori e con l’Amministrazione comunale, realizzerà un film, nel prossimo mese di gennaio, sulle figure di Monsignor Francesco Maria Greco e Madre Maria Teresa De Vincenti.
Lorenzo Cognatti, direttore artistico e regista; Gabriele Tozzi, direttore organizzativo; e lo staff di Jobel teatro hanno già effettuato nella cittadina acrese, una serie di incontri per cercare collaboratori residenti ad Acri e dintorni, interessati a prendere parte al film. In particolare si cercano attori e comparse senza limiti di età, sarti ed assistenti generici. Non sono richieste grandi capacità artistiche. La produzione è, inoltre, alla ricerca di luoghi adatti e di costumi dell’epoca. Francesco Maria Greco è il fondatore della Congregazione delle Suore Piccole Operaie dei Sacri Cuori. È una figura di notevole interesse per il modo in cui seppe coniugare la sua missione di sacerdote e pastore di anime con l’azione e l’impegno nel servizio a favore dei più deboli ed emarginati
La vita dell'arciprete di Acri costituisce una delle tessere da utilizzare per costruire il vasto mosaico rappresentante lo sforzo di rinnovamento della chiesa e della società del Mezzogiorno tra la fine dell'800 e gli inizi del '900. Davanti alla grave crisi sociale ed economica della popolazione, don Greco non è ricorso né alla spiritualità giustificazionista, né a strumenti estranei alla sensibilità religiosa della sua gente. Ha fondato una congregazione femminile per ovviare all'emarginazione sociale ottenendo un vasto effetto positivo nell'intera regione. Formò scuole di catechesi e diede vita a numerose opere di promozione umana come servizio per i più bisognosi. Mons. Francesco Maria Greco lo ricordiamo soprattutto per aver fondato in Acri il 21 novembre del 1894, insieme alla giovane Raffaella De Vincenti, la congregazione delle Piccole Operaie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria. Il film vuole essere una risorsa per Acri, per tale motivo il regista Cognatti ha deciso di girare le scene interamente nel territorio acrese e di rendere protagonisti gli stessi cittadini acresi. Nel mese di gennaio la produzione terrà nuovi incontri al fine di cercare altri attori e comparse necessari alla realizzazione del film.
Per informazioni contattare il responsabile Casting 320 7224298.

PUBBLICATO 21/12/2007

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

Opinione  |  LETTO 3004  
L'anno che sta arrivando.
Ogni volta scorgiamo sulla pelle e nel cuore i segni del dolore che immancabilmente ci lascia in triste eredità l'anno che se ne va; ma è anche alle piccole gioie, quelle che forse appaiono insignif ...
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2816  
Appuntamento al cinema...
A cura dell’anicagis (Associazione Nazionale Italiana dei Comuni a Gestione Innovativa della Spazzatura).
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2485  
Presentazione del libro: UN FUOCO INESTINGUIBILE Angelo d'Acri, Frate Cappuccino.
I Frati Minori Cappuccini alle ore 16:00 presso l'Aula Consiliare di Palazzo Sanseverino in Acri, vi invitano alla presentazione del libro di Giovanni Spagnolo "UN FUOCO INESTINGUIBILE" Angelo d'Acr ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2144  
I genitori di Erika ringraziano.
Ringraziamo di cuore il Presidente della Regione Calabria On. Agazio Loiero e tutto il Consiglio regionale, i capigruppo innanzitutto, per quanto stanno facendo per noi su iniziativa del nostro conc ...
Leggi tutto

Comunicato Stampa  |  LETTO 2377  
Feraudo: soddisfatto per Erika
Non avevo dubbio alcuno che il Presidente della Giunta On. Agazio Loiero non sarebbe rimasto insensibile di fronte al caso umano della famiglia Minisci di Acri che, per garantire le giuste cure alla ...
Leggi tutto