POLITICA Letto 3483  |    Stampa articolo

Maggioranza e opposizione danno il via libera al piano strutturale.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
È stato un consiglio comunale all'insegna della buona condotta e della discussione costruttiva quello svoltosi ieri mattina, nella sala consiliare di Palazzo San Severino Falcone. Maggioranza e opposizione sono apparse placate e ragionevoli. All'ordine del giorno l'approvazione della delibera per l'avvio delle procedure di redazione del nuovo Piano Strutturale comunale che la città oramai attende da decenni. A dare inizio ai lavori consiliari la relazione dell'assessore Italo Mangano che ha spiegato l'importanza dell'approvazione di tale delibera affinché si possa procedere alle fasi successive e giungere, quindi, a redigere il nuovo Psc. Un piano strutturale che, come ha più volte ribadito nei precedenti incontri il professore Cervellati ,noto urbanista bolognese e curatore del piano, dovrà essere tutelato da uno sviluppo urbano sostenibile, dove l'uomo ritorni a essere al centro dell'attenzione. Riguardo, poi, al diritto di edificare anche qui Cervellati ha più volte ribadito che nessun piano lo può togliere ma, di certo, bisogna comprendere che ci sono delle regole da rispettare perché il nostro territorio sebbene vasto non è infinito. Insomma, ieri il primo passo verso un volto nuovo della città. <<Un piano strutturale che non riguarderà, infatti, solo l'urbanistica - ha spiegato ancora l'assessore Mangano- ma sarà soprattutto un piano sociale ed economico nell'interesse del paese.>>
Quindi, il confronto e gli interventi dei consiglieri. Per la maggioranza Arena (Udc) ha manifestato la volontà di apertura e collaborazione con l'opposizione nella stesura del nuovo piano strutturale purché, ha precisato il consigliere, <<si tratti di proposte concrete e non si faccia solo demagogia>>. Sulla stessa rotta anche gli interventi del consigliere Cilento(Pdl) , Paldino(Pdl) e Serra (Udc) che si sono detti possibilisti per dialogo e attenti, soprattutto, a vagliare, insieme ai tecnici del settore , la soluzione migliore per la città. Simile, il messaggio giunto dai banchi dell'opposizione. Per Cozzolino (Pd) il nuovo piano strutturale <<dovrà essere prima di tutto dei cittadini, degli imprenditori e dei commercianti, quindi, bisognerà valorizzare le periferie>>. Ad insistere ancora sulle periferie è Pino Capalbo (Pd) secondo cui << dovranno essere un tutt'uno con quello che è il centro e la città.>> Ancora, per Capalbo, << il Psc dovrà occuparsi di rivalutare e valorizzare il centro storico della città, oggi, ghetto di extracomunitari>>.
<<Partecipativo, qualificato e qualificante>> dovrà essere, invece, il Psc per la consigliera Minisci (Idv) che auspica un <<abbandono dei personalismi in nome di un progetto serio e non più deturpativo nei confronti del paese>>.
Quindi, la proposta di Bonacci (Pd), sposata da tutto il civico consesso, di effettuare una riorganizzazione degli uffici urbanistici, ovvero, affiancare al responsabile unico di settore un ufficio di piano unitamente ad un capo aerea tecnico . Dunque , responsabilità e compiti spartiti. Una proposta votata all'unanimità così come la delibera per l'avvio dei lavori al Psc. Stessa unanimità si è, poi, manifestata circa l'atto di gemellaggio tra la città Acri e quella di Cetraro per promuovere e conservare la reciproca memoria storica nel segno dell'umile frate cappuccino Beato Angelo D'Acri.

Fonte: "Gazzetta del Sud del" del 27-10-2010.

PUBBLICATO 29/10/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINONE  |  LETTO 4666  
Quel "certo" era rafforzativo positivo.
Purtroppo non ho avuto il piacere e l’onore di conoscere il sen. Francesco Spezzano. Egli morì nel 1976 quando avevo appena 10 anni e per giunta quando ero arrivato da poco ad Acri.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4521  
Gino Trematerra sbarca a Strasburgo.
Giovedì ventitre dicembre. Non è un giorno qualsiasi per Gino Trermaterra, sindaco della città da aprile scorso. Il Senato è chiamato ad approvare la ratificazione per l'assegnazione del seggio supp ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4413  
Stupore…. ma con auguri di cuore.
Da piccolo invece passavo delle ore a sistemare il fondo con il muschio, trovare il posto migliore per la capanna, lucidare lo specchio per il laghetto, mettere i sassolini e il talco per tracciare ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3640  
L'Fc Calcio Acri campione d’inverno.
Per festeggiare il primo posto ed il Natale, la società silana si regala un neo acquisto. Si tratta di Marcello Provenzano attaccante di razza, ex Rende. Farà compagnia al bomber e capo cannoniere P ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4854  
All'attenzione del Sig. Roberto Saporito...
In riferimento all’articolo del giornalista Roberto Saporito apparso su Acri in rete il giorno 19.12.10 non ho potuto fare a meno di notare il riferimento ad “un certo Francesco Spezzano senatore ne ...
Leggi tutto