NEWS Letto 3031  |    Stampa articolo

A rischio la ”Casa di Diabo”.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Vive momenti di apprensione per il suo futuro “La casa di Abou Diabo” di Acri, il centro di accoglienza per minori provenienti da zone del mondo in cui si consumano quotidianamente conflitti in cui rimangono sul terreno i corpi di molti civili. Il centro, nato poco più di due anni e mezzo fa, per un'idea della cooperativa sociale Promidea, finora ha vissuto sui finanziamenti provenienti dal Ministero dell'Interno e dal Comune di Acri. “I fondi a disposizione – spiega il responsabile Luigi Branca - sono terminati nello scorso mese di luglio e se riusciremo ad arrivare fino a fine anno è grazie alla sensibilità dimostrata dall'amministrazione comunale, tramite l'assessore alle Politiche Sanitarie Maurizio Simone, che è riuscita a ottenere un finanziamento dalla Regione Calabria, anche in virtù dell'impegno dell'assessore regionale Michele Trematerra”. La “Casa di Abou Diabo” si chiama così da poche settimane, cioè da quando un ex ospite ha perso la vita in un incidente stradale. Prima si chiamava “Il rifugio di Isaac”.
In questo momento – continua i Branca - il centro ospita solo tre ragazzi, due ganesi e un somalo, non perché non ce ne siano altri da inserire, ma perché c'è incertezza sul futuro della nostra struttura e non possiamo accolgierne altri. Abbiamo presentato al Ministero dell'Interno un progetto triennale, che, se sarà approvato e finanziato, ci darà la possibilità di programmare meglio e a più lungo termine”.


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 09-11-2010.

PUBBLICATO 10/11/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

OPINONE  |  LETTO 4660  
Quel "certo" era rafforzativo positivo.
Purtroppo non ho avuto il piacere e l’onore di conoscere il sen. Francesco Spezzano. Egli morì nel 1976 quando avevo appena 10 anni e per giunta quando ero arrivato da poco ad Acri.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4515  
Gino Trematerra sbarca a Strasburgo.
Giovedì ventitre dicembre. Non è un giorno qualsiasi per Gino Trermaterra, sindaco della città da aprile scorso. Il Senato è chiamato ad approvare la ratificazione per l'assegnazione del seggio supp ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4407  
Stupore…. ma con auguri di cuore.
Da piccolo invece passavo delle ore a sistemare il fondo con il muschio, trovare il posto migliore per la capanna, lucidare lo specchio per il laghetto, mettere i sassolini e il talco per tracciare ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3635  
L'Fc Calcio Acri campione d’inverno.
Per festeggiare il primo posto ed il Natale, la società silana si regala un neo acquisto. Si tratta di Marcello Provenzano attaccante di razza, ex Rende. Farà compagnia al bomber e capo cannoniere P ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4849  
All'attenzione del Sig. Roberto Saporito...
In riferimento all’articolo del giornalista Roberto Saporito apparso su Acri in rete il giorno 19.12.10 non ho potuto fare a meno di notare il riferimento ad “un certo Francesco Spezzano senatore ne ...
Leggi tutto