POLITICA Letto 2597  |    Stampa articolo

Consiglio Comunale sull'ospedale.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Doveva essere il consiglio comunale di Acrinscena 2010 e della riqualificazione di piazza Beato Angelo ma alla fine i due punti, attorno ai quali vi era molto interesse e sui quali si prevedeva un acceso dibattito tra maggioranza ed opposizione, sono stati rinviati ad altra data. Anzi, è probabile che non saranno più portati in consiglio comunale.
In apertura di lavori il presidente dell’assise, Straface, ha comunicato che la conferenza dei capigruppo aveva deciso un passaggio nelle apposite commissioni e successivamente la discussione in aula. Ma si ha l’impressione che i due punti, il primo chiesto dalla minoranza mentre il secondo inserito dalla maggioranza, saranno messi nel cassetto per “quieto vivere.” Il tema principale diventa allora la questione legata all’ospedale grazie all’interrogazione di Cozzolino (Pd) il quale chiede al sindaco Trematerra lumi e chiarezza sulle voci che si rincorrono e che vedrebbero il nosocomio ridimensionato da qui a qualche mese. Sulla stessa lunghezza d’onda Pino Capalbo (Pd) il quale produce all’ufficio di presidenza la proposta di delibera della giunta regionale ed approvata dal consiglio regionale che prevede, sia pure nel 2012, il ridimensionamento del presidio ospedaliero acrese come ospedale di montagna.
E poi aggiunge; “il Pd non vuole strumentalizzare la vicenda né fare ostruzionismo ed anzi apprezza e sottolinea l’impegno profuso finora dal sindaco Trematerra ma, nello stesso tempo, è nostro compito vigilare e porre all’attenzione della politica e della città che gli atti depositati parlano di un Beato Angelo che sarà declassato. I contenuti dei documenti regionali in nostro possesso, infatti, vanno nella direzione opposta di quanto afferma il primo cittadino ed è stato grave il fatto di non aver invitato all’incontro con Scopelliti anche il Pd consiliare.
Minisci (IdV) auspica "un lavoro sinergico per un diritto sancito dalla Costituzione anche se costoso, e spesso in perdita, come può essere un servizio sanitario e invita i cittadini ad avere fiducia nel Beato Angelo.”
Infine il sindaco Trematerra; “non sono contrario ad un consiglio comunale sul tema ma posso tranquillizzare tutti sul fatto che il Beato Angelo non sarà toccato e di recente anche la commissione sulla sicurezza ha dato giudizi positivi.” Ma poi precisa; “mi auguro, però, che da qui ad un anno il nosocomio produca tanto ed anche bene.” Come dire, al momento Beato Angelo promosso ma alla fine dell’anno si tireranno le somme.

PUBBLICATO 17/01/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4377  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3961  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4161  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4327  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3835  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto