NEWS Letto 3807  |    Stampa articolo

Consumo di alcol in aumento

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Nei giorni scorsi, per iniziativa dell'amministrazione comunale, si è tenuto, nella sala consiliare del palazzo Sanseverino- Falcone, il convegno su “I giovani e le dipendenze. Quale prevenzione?”. E' stata l'occasione per presentare il report “Dieci anni dopo: più paureo speranze? svolta tra il 2005 e il 2006 dal centro di solidarietà il Delfino di Cosenza", in collaborazione con l'Unical, in particolare con il professore Osvaldo Pieroni. Il dato interessante è anche il riferimento a un lavoro analogo fatto dieci anni prima, poiché dal raffronto dei dati è possibile inquadrare meglio la realtà giovanile ad Acri, soprattutto in relazione all'uso di sostanze che possono creare dipendenza, come sigarette, alcool, sostanze psicotrope, ecc..
I dati mostrano un aumento dei livello di rischio nella diffusione dell'alcool nei giovani, con una tendenza e dimensioni tali «da richiamare le responsabilità educative degli adulti sul tema, nel senso di mettere in campo azioni in grado di elevare il livello di attenzione della comunità locale »
Per quanto concerne le “droghe”, «si è osservato come nei confronti delle sostanze illecite si rilevino, nella popolazione giovanile del luogo, orientamenti eterogenei: a una crescente apertura nei confronti dei derivati della cannabis che si allinea a tendenze consolidate su scala nazionale, fa da contrappunto una diffusa presa di distanza verso le droghe cosiddette pesanti». Tuttavia, i dati disponibili consentono di rilevare un netto incremento dei livelli di rischio rispetto agli anni Novanta.
Il convegno è partito da questi dati per porre l'accento sulla prevenzione nell'uso e abuso di sostanze checreano dipendenzeda parte dei giovani. La necessità di intervenire e sensibilizzare nei “luoghi” dei giovani, la famiglia, la scuola, il contesto dei pari e il gruppo, affinché si prenda coscienza della necessità che una qualità di vita migliore è possibile senza l'uso di sostanze. Dopo i saluti del sindaco Gino Trematerra, sono intervenuti Anna Vigliaturo assessore comunale alla Pubblica Istruzione e Raffaele De Vincenti, assessore ala Sanità e Servizi Sociali. Quindi le esperienze all'interno del Dipartimento Dipendenze del Asp di Cosenza, con i contributi della dottoressa Fernanda Magnelli; una visione nazionale degli interventi e delle comunità di recupero, con il dottore Renato Caforio, del Dipartimento per le politiche contro la droga; il quadro legislativo e repressivo degli interventi, grazie ad Adolfo Angelosanto, capitano della compagnia Carabinieri di Rende; e gli interventi dei Sert, i servizi per le tossicodipendenti pubblici, sul territorio della provincia cosentina, con il dottore Roberto Calabria. Una sintesi è stata realizzata dall'assessore regionale Francescantonio Stillitani. Ha moderato gli interventi il dottore Amedeo Gabriele, consigliere comunale

Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 27-11-2011.

PUBBLICATO 28/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4003  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3608  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3806  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3961  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3446  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto