POLITICA Letto 2580  |    Stampa articolo

Centrosinistra accartocciato sui personalismi.

Cristina Minisci
Foto © Acri In Rete
Gli articoli che appaiono puntualmente sul “Il Quotidiano della Calabria”, a firma Piero Cirino, con al centro le sorti del presidio ospedaliero di Acri, sono legittimati dalla necessità del ruolo di chi fa informazione. A questo punto, occorre comunque fare delle considerazioni e delle precisazioni da parte di un rappresentante di una forza di opposizione, su cui, sostiene Cirino, ricadono le responsabilità dello stallo politico acrese.
Il nostro consiglio comunale è composto da una larga maggioranza di centro - destra e da una contenuta minoranza, che certamente non dialoga molto, e non per miei difetti di comunicazione. La forza che rappresento, cioè Italia dei Valori, pur esigua numericamente, non è affatto assente o lontana dai problemi importanti; anzi, sull'ospedale sta svolgendo un ruolo di opposizione vigile, attenta e costruttiva e in tutte le sedi ha portato il suo contributo di idee, soprattutto perché non è solo la tensione (è pur vero che all’opposizione compete la tensione politica) a dare risultati che tutti indistintamente vogliamo, ciò perchè la politica ha delle fasi che i suoi rappresentanti devono sapere intercettare quali strumenti da utilizzare per raggiungere le finalità di interesse collettivo, nell’ambito delle quali la salute pubblica e il nostro ospedale hanno preminenza, senza dubbio alcuno.
Gli atti politici e le scelte di azioni relative saranno misurati nei tempi e sulla base delle risultanze positive o negative di azioni già intraprese a vari livelli istituzionali.
In quanto, poi, ad alcuni argomenti menzionati nell’articolo del 30 gennaio, relativi ai lavori del consiglio comunale, si ribadisce la posizione di Italia dei Valori, ossia la necessità di analizzare nelle commissioni ad hoc tutti gli aspetti, gli atti e il ruolo dei funzionari, al fine di evitare la mera tensione demagogica dell'opposizione e far conoscere alla gente e a noi stessi i fatti e come vanno gestiti. E questa è un'altra funzione dell'opposizione.
Certamente un dibattito molto interessante e storicamente necessario in questo paese, spaccato più ampio di realtà più ampie, andrebbe avviato al più presto da tutte le forze del centrosinistra; che, oltre ad aver abbandonato la sua identità, si è accartocciato su obsoleti e dannosi personalismi e giochi di potere, espressione di grossolana contaminazione del greve berlusconismo imperante. Siamo orfani dei grandi partiti o di qualcosa che ne abbia raccolto l'eredità. La staticità è una lunga verticale di estensione nazionale, che meriterebbe una cruda riflessione sull'intera rappresentanza e sulle sue scelte. La forza che rappresento ha da tempo lanciato questa sfida.
La politica oggi è lontana dalla gente e la gente è lontana dalla politica, poiché quest'ultima è paradigma di potere, senza controlli. La gente sa di essere utilizzata e vuole utilizzare il potere, possibilmente con gli stessi metodi. E' quasi un sillogismo perverso che bisogna rompere.
Apriamolo finalmente questo confronto, occorre tornare alla “Politica” e in essa si includono certi atti, a volte, non compresi.

PUBBLICATO 03/02/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 3521  
Comune. Simone si dimette, nominato De Vincenti
A distanza di un anno e mezzo dall'insediamento, il sindaco Trematerra è costretto a rivisitare la giunta. Nei giorni scorsi l'assessore Maurizio Simone ha presentato le dimissioni "perché impossibi ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3296  
Racconto fotografico di una trasferta dal sapore amaro.
Decima giornata di campionato, l'Acri secondo in classifica, reduce da una quasi vittoria in Sicilia con il Palazzolo, gioca una importante partita a Nola. I campani, penalizzati di tre punti sono m ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3054  
Nuvla San Felice - Fc Acri: 1 - 0
Riesce l'impresa alla Nuvla San Felice che allo "Sporting Club" ferma l'Acri e conquista tre punti più che mai preziosi in questo momento delicato per la società bruniana. Prima vittoria interna per ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2495  
La Calabria ha dato molto al Corsera
Cala il sipario sul Premio Padula che quest'anno ha celebrato la quinta edizione. La sala convegni di palazzo Falcone è apparsa troppo piccola per contenere gli intervenuti. Alla fine tutti d'accord ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2660  
“La Città che vorremmo”
Il Lions Club di Acri, effettua un sondaggio statistico su ciò che gli abitanti di Acri ritengono sia di maggiore utilità per il proprio territorio.
Leggi tutto