NEWS Letto 2463  |    Stampa articolo

La Calabria ha dato molto al Corsera

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Cala il sipario sul Premio Padula che quest'anno ha celebrato la quinta edizione. La sala convegni di palazzo Falcone è apparsa troppo piccola per contenere gli intervenuti. Alla fine tutti d'accordo; è stata l'edizione più partecipata. Tanti gli esponenti della cultura tra gli oltre cinquecento presenti. In sala anche il Rettore Unical Latorre, gli assessori regionali Caligiuri e Trematerra, il sindaco di Rende, Cavalcanti oltre a quello di Acri, Trematerra, l'assessore provinciale, Corigliano, l'antropologo Vito Teti, il regista cosentino Gagliardi. Tra le cose più interessanti dell'evento, la ristampa del giornale "Il Bruzio", di Vincenzo Padula, ed il faccia a faccia tra Vecchioni e Moretti con gli studenti. I premiati; per la narrativa, Maria Pia Ammirati, per la saggistica, Luciana Castellina, per la musica, Roberto Vecchioni, per il giornalismo, Ferruccio De Bortoli e per il cinema, Nanni Moretti. Nella serata finale, Moretti e De Bortoli strappano applausi. Per il primo, parlando del momento attuale, "siamo su un mucchio di macerie che ci porteremo dietro per anni, si tratta di macerie costituzionali, istituzionali, etiche, culturali."
Il direttore del Corsera, a fine cerimonia, si è intrattenuto volentieri con noi.
Direttore De Bortoli, quale'è il suo rapporto con la Calabria?
Personalmente non ho un legame molto forte, mi reco qui solo per lavoro e per salutare qualche amico, i rapporti, invece, tra il Corsera e la Calabria sono solidi e duraturi. Se lei viene a via Solforino può ammirare una folta galleria di personaggi calabresi che hanno contribuito alla realizzazione del Corriere, ovvero un giornale del Nord che ha rappresentato sempre, però, le ragioni del Sud scrivendo quanto di buono questa terra ha donato all'Italia.
In questo momento attuale con che occhio vede la Calabria, il Corsera?
Cerchiamo di essere presenti e uno dei nostri obiettivi è quello dedicare anche alla Calabria, il Corriere del Mezzogiorno. In questa fase difficile constatiamo che i problemi che interessano l'Italia intera si acutizzano per le regioni del Sud e per la Calabria in particolare ancora alle prese con sviluppo ed occupazione. Non è certo un quadro positivo ma se deve esserci una speranza di crescita per il Paese, tale speranza non può non coinvolgere la Calabria.
Ma qui il Pil resta basso, però.
Occorre invertire subito la rotta perché è stato calcolato che se alcune regioni del Sud, si avvicinassero al Pil dell'Abruzzo, l'Italia farebbe un grosso passo in avanti in Europa. Ciò significa, quindi, che occorrerebbe investire di più in queste regioni. Investire, bella parola, si continua a non farlo?
Accanto agli investimenti ci sono i problemi legati alla società civile, alle regole, alla criminalità organizzata, tutte questioni che preoccupano non poco e che possono impedire lo sviluppo e la crescita.
Lei ha partecipato al dibattito su "giovani, quale futuro". Le nuove generazioni devono sentirsi preoccupate?

Purtroppo la nostra è una società per vecchi e nessun governo ha mai fatto una politica per i giovani. Nello stesso tempo, però, se non riusciamo a dare speranza alle nuove generazioni, allora significa che non assolviamo al ruolo di cittadini di questo paese. E' come una famiglia che rinuncia all'educazione dei figli.
Cosa succederà, invece, al governo italiano?
La domanda è bella, peccato che non abbia una risposta. Di sicuro, nelle prossime settimane ci sarà un esaurimento di una fase storica, poi dipenderà da noi se ci sarà una svolta positiva o continueremo a precipitare verso il basso.

PUBBLICATO 07/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4295  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3887  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4086  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4243  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3754  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto