POLITICA Letto 3458  |    Stampa articolo

Cozzolino (PD). Il sindaco scelga: Acri o Bruxelles. Arena (UDC). Governeremo fino al 2015.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
L’acceso botta e risposta, va in onda sugli schermi di Acri Tv, ma visibile anche sul sito acrinrete.info. Da una parte Giacomo Cozzolino, capogruppo Pd nel consiglio comunale, dall’altra Enzo Arena, capogruppo Udc in assise. Si parte con tematiche nazionali, poi gli inevitabili riferimenti alle cose locali trattate, dai due esponenti, da diversi punti di vista. Dapprima il bilancio amministrativo. Dice Cozzolino; “ritengo che finora l’opposizione sia stata seria e costruttiva, evitando polemiche e strumentalizzazioni ma, nello stesso tempo, penso che la luna di miele sia terminata. Il bilancio, aggiunge Cozzolino, di questi primi mesi di governo è fallimentare in tutti i settori, poche le cose fatte e scarso il potere contrattuale annunciato in campagna elettorale.”
Ribatte Arena; “pochi sanno che abbiamo trovato una situazione economica drammatica ma ugualmente abbiamo programmato una serie di obiettivi ed il 2011 sarà un anno decisivo. Voglio, però, ricordare che alcune questioni importanti come Psc e dissesto del territorio, sono state affrontate da subito con risvolti positivi ed i risultati non tarderanno ad arrivare.”  
Ancora Cozzolino sulle questioni politiche; “l’Udc porta avanti la politica dei tre forni e qui ad Acri governa col Pdl e Psi mentre a livello nazionale critica Berlusconi.” Ed aggiunge; “il Pd sta attraversando un momento confusionario ma credo che i congressi faranno chiarezza.” Il discorso si sposta, poi, sulla posizione del sindaco Trematerra che a fine mese si insedierà al Parlamento Europeo.
Sostiene Cozzolino; “in base ad una legge del 2004 un sindaco non può essere contemporaneamente parlamentare europeo, chiedo al nostro primo cittadino, a cui faccio gli auguri, di prenderne atto.
Arena la pensa diversamente; “l’Udc ha avuto coraggio a presentarsi da solo, rinunciando ad incarichi e cariche politiche ma quella scelta ci ha permesso di esistere ancora. In Calabria l’accordo è con Scopelliti e qui il Psi ha deciso di sposare il nostro programma, non vedo che c’è di male.” Ed infine;  “nessuna incompatibilità, ma soprattutto nessun commissariamento del comune, chi afferma il contrario mette in giro falsità, noi governeremo fino al 2015. "

PUBBLICATO 06/02/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 3521  
Comune. Simone si dimette, nominato De Vincenti
A distanza di un anno e mezzo dall'insediamento, il sindaco Trematerra è costretto a rivisitare la giunta. Nei giorni scorsi l'assessore Maurizio Simone ha presentato le dimissioni "perché impossibi ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3296  
Racconto fotografico di una trasferta dal sapore amaro.
Decima giornata di campionato, l'Acri secondo in classifica, reduce da una quasi vittoria in Sicilia con il Palazzolo, gioca una importante partita a Nola. I campani, penalizzati di tre punti sono m ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3054  
Nuvla San Felice - Fc Acri: 1 - 0
Riesce l'impresa alla Nuvla San Felice che allo "Sporting Club" ferma l'Acri e conquista tre punti più che mai preziosi in questo momento delicato per la società bruniana. Prima vittoria interna per ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2495  
La Calabria ha dato molto al Corsera
Cala il sipario sul Premio Padula che quest'anno ha celebrato la quinta edizione. La sala convegni di palazzo Falcone è apparsa troppo piccola per contenere gli intervenuti. Alla fine tutti d'accord ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2661  
“La Città che vorremmo”
Il Lions Club di Acri, effettua un sondaggio statistico su ciò che gli abitanti di Acri ritengono sia di maggiore utilità per il proprio territorio.
Leggi tutto