OPINIONE Letto 3206  |    Stampa articolo

A questa bambina è proibito mangiare all’asilo!

Franco Bifano
Foto © Acri In Rete
Esiste un livello di rabbia che va oltre l'indignazione? pensavo di no, ma mi sono dovuto ricredere complice un altro sindaco leghista. Speravo bastasse quello di Adro, (ricordate) il genialoide che aveva fatto riempire con il simbolo della lega un'intera scuola bagni compresi. Invece pare non ci sia limite all'arroganza. Ecco allora che spunta un altro "discendente" di Federico Barbarossa, un uomo particolarmente coraggioso da fare la guerra ai bambini.
Questa volta il paese è Fossalta del Piave. In questa ridente cittadina Veneta vive un bambina di 4 anni di origini africane. La Piccola frequenta la scuola dell'infanzia, tempo prolungato compreso, usufruendo del servizio mensa. Purtroppo il papà ha perso il lavoro in Italia ed è stato costretto spostarsi in Belgio. Con il nuovo lavoro, i soldi che riesce a mandare a casa non sono sufficienti (anche perché in famiglia vi sono altri 4 bambini) per garantire alla bambina di acquistare i tiket per la mensa e avere quindi diritto al pranzo. Di conseguenza la piccola perde la possibilità di frequentare il tempo prolungato. E' facile intuire quale disagio e quale dispiacere provi per questo. Le cinque Maestre e i due bidelli della scuola "complice" anche l'insegnate di religione, con una iniziativa generosa quanto affettuosa, decidono di rinunciare al pranzo al quale hanno diritto, e cederlo a turno alla bambina con scuse del tipo oggi non ho fame, mi sono portato qualcosa da casa ecc.... Una bella storia che conferma la sensibilità che hanno gran parte degli insegnati e collaboratori delle scuole italiane. Tutto bene quindi, macchè! La cosa arriva, all'orecchio del sindaco leghista avvisato, si dice, dai servizi sociali. L'intrepido cuor di leone, indossato cravatta e fazzolettino verde d'ordinanza, prende carta e penna e di suo pugno scrive una lettera nella quale si legge tra le altre cose: "non si può cedere il proprio pasto senza incorrere in un danno erariale per il comune" Un danno erariale? Ma di che cosa parla? L'unico danno che si intravede è quello che subisce la comunità di Fossalta del Piave che viene amministrata da un simile individuo. La Direttrice della scuola sottoscrive le parole del sindaco (che simpatica accoppiata, peccato che non siano marito e moglie altrimenti sai che bella famiglia!) e minaccia di denunciare Maestre e bidelli al Provveditorato. Ignobile.
Abbiamo, nel tempo, tollerato (sbagliando) le "sparate" xenofobe e antimeridionali di gente come Borghezio, Calderoli, e Bossi che alimentavano cosi la cultura dell'egoismo, alla quale non hanno saputo porre un adeguato argine neanche i parlamentari eletti nel Sud. Il risultato è che anche amministratori di piccoli comuni come Fossalta del Piave si sentono eroi davanti al "popolo verde" solo perchè impediscono ad una bambina di 4 anni di poter mangiare all'asilo. Un gesto crudele quanto ingiusto. La Lega, che aveva fatto della giustizia il suo baluardo, ora è costretta a "reggere il moccolo" al Presidente del Consilio per le feste con il "bunga bunga", nella speranza di portare a casa qualche risultato che accontenti i suoi elettori. Che tristezza, ricorda, in qualche modo, quei cani che scodinzolano sotto il tavolo del padrone sperando negli avanzi.

P.S. Scrivo, mentre guardo e riguardo una foto del sindaco di Fossalta del Piave Masssimo Sensini, avvolto nella sua bella chioma, barba incolta, baffo rigoglioso, sopraciglia folte quasi dirompenti, mi torna in mente, non so perché, una espressione meravigliosa del grande Enzo Biagi "Troppi peli per un solo coglione" .

PUBBLICATO 11/02/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4223  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3822  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4018  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4171  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3681  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto