POLITICA Letto 3112  |    Stampa articolo

Opere pubbliche, le priorita' del comune.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Nella conferenza stampa di fine anno, il sindaco Trematerra era stato chiaro. Finita la programmazione, la primavera del 2011 sarà il periodo degli appalti e di nuovi investimenti. Stando alle notizie che provengono dal comune, nei prossimi mesi si assisterà ad un rivoluzione nel campo delle opere pubbliche. Frutto, certamente, del potere contrattuale e della forte alleanza Pdl-Udc, ma anche di progetti seri e credibili per i quali la regione promuoverà la città silana. Sicchè, nelle prossime settimane, via libera ad appalti e nuovi interventi sia al centro che in periferia. Nei giorni scorsi la regione ha inviato una missiva in cui l'ente si impegna a finanziare il terzo ed ultimo lotto del palazzetto dello sport. Poco più di due milioni è la cifra per terminare la struttura. Si tratta, più che altro, di arredi interni per cui entro la fine dell'anno il palazzetto potrebbe essere terminato. Può ospitare almeno duemila persone per assistere a concerti ed eventi sportivi.
Fondi anche per il completamento della caserma dei carabinieri e per il consolidamento della frana di Serricella che ha interessato sia la strada che alcune abitazioni. Altre opere, invece, sono andate già in appalto. Si tratta dell'ammodernamento della strada comunale San Cataldo, nei pressi del poligono di tiro e dei campetti di calcio e tennis per il quale sono disponibili 115.000,00 euro. Al momento l'arteria è angusta e pericolosa. Ed ancora. 187.000,00 euro per la realizzazione dell'isola ecologica in località Manzi che darà la possibilità, finalmente, di differenziare i rifiuti.
Un'opera importante ai fini della salvaguardia dell'ambiente e fortemente inseguita già nel 2003 dall'Udc ed in particolare dall'allora assessore comunale, Giuseppe Tempesta. 115.000,00 euro sono i fondi per la realizzazione di una rotatoria in prossimità del liceo scientifico, ovvero su via della Resistenza, dove il traffico sostenuto provoca spesso disagi e incidenti soprattutto all'entrata ed uscita degli studenti. Infine sarà elargito un finanziamento per la riqualificazione delle reti idriche e dei depuratori sia al centro che in periferia.
In realtà il progetto è stato già approvato dalla regione ed è in corso la rivisitazione della graduatoria per la destinazione della somma.

PUBBLICATO 14/03/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4347  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3930  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4134  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4299  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3810  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto