COMUNICATO STAMPA Letto 2721  |    Stampa articolo

Centro l’Aquilone: le nuove attività della CRI.

Antonio Algieri
Foto © Acri In Rete
Quando è iniziato il percorso del Centro Socio-Educativo "l'Aquilone", la Croce Rossa acrese - in collaborazione con il Comune - voleva fornire un servizio diverso da quelli tradizionali, un servizio capace di affrontare alcuni dei bisogni sociali delle persone diversamente abili che risiedono sul territorio cittadino. Proprio per questo il nome "l'Aquilone" non fu scelto a caso, infatti con esso si intendeva simboleggiare la fantasia e l'autonomia che i 'ragazzi' avrebbero potuto esprimere accogliendo il motto: "liberi di fare, liberi di essere".
Dalle prime iniziative ad oggi di tempo ne è passato tanto, ma la voglia di fare di tutti i Volontari e dei ragazzi che frequentano il Centro non è mai venuta meno. Al contrario in tutti questi anni la Croce Rossa si è resa protagonista in modo efficiente nel sostegno alle persone gravate da disabilità, con progetti mirati sia ai singoli partecipanti sia all'intero gruppo e finalizzati principalmente all'integrazione sociale. Di anno in anno sono state realizzate diverse iniziative e raggiunti obiettivi di elevato livello grazie allo sforzo dei Volontari ma anche di persone esterne all'Associazione che hanno deciso di fornire il loro apporto professionale.
Quest'anno, in particolare, grazie al contributo della Compagnia di Angelo Aiello, Volontari e ragazzi del Centro hanno iniziato un percorso dedicato al "teatro con i burattini". Giuseppe Capalbo - Commissario del Comitato Locale della CRI di Acri - afferma come "nelle riunioni di programmazione delle attività per il Centro era già emersa la volontà, anche su richiesta dei ragazzi frequentanti, di porre maggiore attenzione alle attività ludiche". "Abbiamo preso atto di tali richieste - continua Capalbo - e, visto il successo riscosso dallo spettacolo dei burattini che la Compagnia di Angelo Aiello aveva regalato all'Associazione in occasione della manifestazione dell'otto agosto 2010, è nata l'idea di una collaborazione".
Il teatro dei burattini, infatti, è una forma particolare di spettacolo in cui i burattinai danno vita ai pupazzi mediante precise tecniche. La tradizione dei burattini ha una lunga storia, che risale al Cinquecento, quando erano presenti nelle piazze e nei mercati non solo per divertire la gente ma anche per rappresentare ciò che succedeva nei paesi vicini. Il successo che queste rappresentazioni riscuotevano ha portato, nel Settecento, alla nascita di vere e proprie compagnie divenendo un fenomeno comune a molte piazze europee. Ai giorni nostri la riscoperta di questa caratteristica forma di intrattenimento è accolta con particolare interesse dai ragazzi forse perché rappresenta una novità rispetto alle moderne tecnologie di uso quotidiano.
Una calorosa accoglienza è stata riservata alla Compagnia di Angelo Aiello da parte dei Volontari e dei ragazzi del Centro "l'Aquilone" che lo scorso 16 marzo hanno iniziato con tanto entusiasmo un percorso per 'imparare divertendosi'.




PUBBLICATO 28/03/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4384  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3965  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4166  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4332  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3841  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto