POLITICA Letto 2243  |    Stampa articolo

Ospedale. Ore decisive.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Doveva essere il consiglio comunale dedicato al rendiconto finanziario ed amministrativo del 2010. La vicenda ospedale, però, ha preso, il sopravvento. In apertura di seduta il sindaco Trematerra ha illustrato i contenuti dell'incontro avuto con Scopelliti nella giornata di giovedì. Trematerra si è dichiarato soddisfatto per le scelte che ha intenzione di fare la regione riguardo il Beato Angelo, ha sottolineato il clima di dialogo tra i vari partiti ed ha riportato gli elogi del governatore della Calabria nei confronti della comunità, per il modo corretto con cui sta seguendo la vicenda.
"Le attenzioni della giunta Scopelliti verso il nostro nosocomio, ha detto Trematerra, sono alte, gli impegni per il potenziamento della struttura saranno mantenuti e i vantaggi riguarderanno tutti i reparti." Sul punto nascita, che dovrebbe essere disattivato lunedì prossimo, il sindaco ha detto; "sappiamo che le direttive sul numero necessario dei parti, sono nazionali ed internazionali e sebbene non abbia competenza, la regione sta valutando alcune ipotesi tra cui quella di riservare posti letto alle emergenze oltre che alle visite ambulatoriali."
Le prossime saranno ore decisive e solo nella giornata di lunedì si saprà se il reparto di ostetricia e ginecologia sarà soppresso. Oggi, intanto, arriva in città il primo dirigente del dipartimento sanità, Antonio Orlando, che dapprima incontrerà i primari poi, accompagnato dal sindaco, visiterà l'intero territorio, infine relazionerà a Scopelliti. Le assenze di alternative e una penalizzante posizione orografica, potrebbero giocare a favore del punto nascita.
L'opposizione, con Pd incisivo e IdV più cauto, attacca; "quanto sta accadendo è alla base di un fallimento di tutte le forze politiche locali", dice Cozzolino (Pd),mentre per Capalbo (Dp), "la disattivazione del punto nascita significherebbe l'inizio dello smantellamento" e per Bonacci (Pd), "la fiducia che abbiamo mostrato si è rivelata un boomerang, da oggi l'opposizione seguirà altre strade." Capalbo (Pd) rimarca il fatto come il suo partito, con documenti ufficiali, abbia sollevato più di una volta il problema ed, infine, Arena (Udc) ha elogiato il lavoro di Scopelliti per il piano di rientro che porterà vantaggi sia economici che di servizi anche per il Beato Angelo. La città non sembra partecipe al dibattito sull'ospedale e neanche gli operatori del settore. Anche ieri in aula non erano presenti né medici e né infermieri.

PUBBLICATO 30/04/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4347  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3930  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4134  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4299  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3810  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto