POLITICA Letto 2707  |    Stampa articolo

Polemica Pdl-Udc, Trematerra replica stizzito ai berlusconiani.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Non si è fatta attendere la replica del sindaco Gino Trematerra al polemico comunicato del PdL sulla mancata riunione di maggioranza. «Sul piano politico - scrive il primo cittadino -, faccio notare che solo il sottoscritto a fatto sì che in tutta la Calabria si rinsaldassero i rapporti tra i moderati avverando l’alleanza Udc - PdL in tutte le amministrazioni locali. Pertanto al PdL acrese non viene meno la mia azione politica regionale, né sussistono motivi che mi inducano al contrario. Dicendo questo, voglio tranquillizzare quanti possano aver inteso qualche mutazione nell’assetto di maggioranza. D’altro canto – prosegue Trematerra -, diventa difficile comprendere quale possa essere il fine del PdL acrese a creare tensioni che potrebbero essere lesive dei rapporti già consolidati». La riunione di maggioranza, «per come formulata verbalmente dal coordinatore locale del PdL, si è tenuta regolarmente. Tant’è che erano presenti tutti i consiglieri della coalizione e gli assessori comunali. La decisione di non partecipare, in seconda battuta, deiconsiglieri del PdL, per la irrevocabile decisione del sindaco di non accogliere la delegazione del loro partito, è semplice e sta alla base della dialettica politica: non è possibile accettare solo una componente extra consiliare senza aver coinvoltoi direttivi degli altri partiti della coalizione. Ognuno deve avere la propria rappresentanza politica nel pieno diritto con trasparenza e democrazia al tavolo della maggioranza. Quando si comprenderanno questi semplici meccanismi - scrive ancora il sindaco -, si farà a meno di parlare di scuse banali o di dietrologia politica insussistente.
Il sindaco Trematerra si è sempre fatto garante del diritto di ognuno verso l’amministrazione comunale nel pieno rispetto degli interessi della comunità. Allo stesso modo, con la sua determinazione, esige rispetto delle regole senza indugi
».
Al termine della riunione di maggioranza, il sindaco ha invitato tutti all’inaugurazione dei punti Cup presso la sede della delegazione municipale di Là Mucone e di San Giacomo. «I Centri Unici di Prenotazione dovranno erogare servizi sul territorio, evitando ai cittadini di recarsi ad Acri centro. Il servizio sarà più efficiente, ridurrà i disagi, determinerà un risparmio di tempo e di conseguenza dovrebbe diminuire l’utenza che crea la lunga fila d’attesa sui Cup di Acri centro». Riguardo al potenziamento dell’ospedale “Beato Angelo”, «si comunica l’attivazione di un nuovo servizio di chirurgia oculistica per piccoli interventi. Martedì scorso, il Dott. Fava ha eseguito la prima operazione di cataratte nel nostro nosocomio, dando la possibilità ai degenti, per lo più anziani, di poter evitare il viaggio fuori Acri con il disagio che ne consegue per effettuare tali interventi».


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 15-05-2011.

PUBBLICATO 16/05/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4354  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3937  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4141  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4308  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3816  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto