NEWS Letto 2921  |    Stampa articolo

Casa famiglia, aumentano i benefattori e va avanti il progetto della “Don Milani”

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
Continua a crescere la "Don Milani". E quel progetto di Casa famiglia, luogo di ritrovo per persone sole e abbandonate, aggiunge nuovi tasselli ad un puzzle che aspetta ansiosamente di essere completato. Un'iniziativa che sta riscuotendo successo e grande attenzione in città che sta rispondendo agli inviti dei promotori. Lo scorso inverno l'appello del presidente Nello Serra alla cittadinanza per raccogliere i fondi mancanti e completare così la struttura che sorge in contrada S. Zaccheria, su un terreno donato dalla benefattrice Giuseppina Gencarelli.
Poi , l'annuncio dopo qualche mese dei primi settemila euro raccolti. Oggi quella cifra fortunatamente è ancora lievitata e con altri tre mila euro, risultato della benevolenza di molti, i lavori continuano a procedere anche se non sono ancora sufficienti per poterla ultimare. Intanto tutta la "Don Milani" con in testa il presidente Serra continuano a farsi promotori di iniziative e progetti all'insegna della solidarietà e del rispetto per l'ambiente.
Al via, infatti, nei giorni scorsi, la fase due del progetto i "Segni della memoria che insegna" , inserita nel grande contenitore dell'Eco-festAcri, caratterizzata da laboratori ricreativi che hanno visto coinvolti gli scolari del secondo circolo didattico , guidati dalla direttrice Giulia D'Amico che , a gruppi di classe, dal giovedì al sabato, hanno fatto tappa a S. Zaccheria per una full immersion nella natura. Ad accoglierli Mariella Salierno e Salvatore Gervasi della Compagnia Specimen di Lecce, già in città lo scorso ottobre in giro per le scuole, che hanno accompagnato i ragazzi nei tre diversi momenti della mattinata: fabbricazione creativa della carta, trasformazione-metamorfosi del baco da seta e fattoria didattica.
E sempre gli Specimen nei tre giorni alla "Don Milani" hanno dato vita, nel pomeriggio, ad un laboratorio teatrale- musicale con i volontari della Casa famiglia e non solo. Spettacolo che , legato alla memoria degli anziani, è stato portato in scena domenica pomeriggio , con la preziosa collaborazione dello storico Giuseppe Abbruzzo, al termine dell'iniziativa, nata in collaborazione con il Lions Club cittadino, "Riscoprire il centro storico".



































Fonte: "Gazzetta del Sud" del 24-05-2011.

PUBBLICATO 26/05/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 4084  
Fc Acri - Nissa: 1 - 0
I rossoneri ritornano sul podio più alto ma per riconquistarlo non è stato affatto facile. Quanta fatica per battere la Nissa, formazione che chiude la classifica. Ciò vuol dire che questo girone è ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3532  
Nasce il comitato cittadino “Là Mucone Rinasce”
Si è costituito in questi giorni il comitato cittadino “ La Mucone rinasce” , il comitato nasce dalla voglia di un gruppo di cittadini (oltre 30) di promuovere una aperta e libera discussione sulle ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2973  
Il sindaco Trematerra sul premio Padula
A nome della giunta, dell'amministrazione comunale e della città, esprimo soddisfazione per i contenuti, per gli ospiti e per l'ottimo lavoro sinergico portato avanti dal comune e dalla Fondazione P ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3877  
I 24 autisti del servizio scuolabus occupano la stanza di Trematerra
Sono stati momenti concitati quelli vissuti ieri mattina a Palazzo Gencarelli, sede del municipio. I 24 dipendenti dell’Acri Trasport, ditta che dal 2003 per conto del comune gestisce il servizio di ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2653  
L’Amministrazione è attenta e disponibile ai lavoratori Acri Transport
In merito a quanto accaduto, riguardo i lavoratori dell’Acri Transport, l’Amministrazione comunale ci tiene a precisare che l’attenzione al problema è alta ed è stata sempre costantemente in cima al ...
Leggi tutto