NEWS Letto 4465  |    Stampa articolo

L'Avv. James Luigi Ferraro cittadino onorario di Acri.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
L'avvocato James Luigi Ferraro è cittadino onorario di Acri. Lo è da ieri pomeriggio, cioè da quando il consiglio comunale, all'unanimità, l'ha voluto riconoscere come "uno di noi". Prima di lui, era toccato anche a Benito Mussolini e a Carlo Muscetta.
"Con tale riconoscimento onorifico - ha scandito in apertura il presidente dell'assemblea, Giuseppe Straface -, l'amministrazione comunale ha voluto premiare un nostro conterraneo, in quanto l'Avv. James Ferraro, nato a Greenwich nel 1957, è figlio di nostri concittadini emigrati negli Usa ed è fortemente attaccato ai valori delle sue origini, trasmessi dai suoi genitori".
Nella sua carriera di successo si è occupato di quasi 50.000 casi di amianto, conosciuti a livello nazionale per le loro conseguenze d'illecito tossico e ambientale. L'Avv. Ferraro è noto anche per i suoi significativi contributi di beneficenza ed è membro di numerose fondazioni umanitarie.
La sua generosità, come ha ricordato nel suo intervento il sindaco Gino Trematerra, è arrivata anche ad Acri, con una donazione di 100 mila dollari per il restauro della casa natale del Beato Angelo.
Al termine del consiglio comunale, in cui ognuno dei capigruppo ha avuto parole di apprezzamento per la sua figura e per il fatto che da oggi possa definirsi acrese, l'Avv. Ferraro ha voluto comunque ringraziare, in italiano, la comunità acrese e si è detto felice perché "da oggi la famiglia Ferraro torna a casa".
Sono radici che vengono rafforzate, poiché suo nonno è stato uno dei tanti acresi che nel secolo scorso hanno deciso di varcare l'Atlantico e iniziare una nuova vita. Ad accompagnarlo ieri c'era la sua famiglia e alcuni suoi amici venuti dagli Usa.
Nel corso della riunione del consiglio comunale, gli interventi sono stati improntati al politically correct: quello delle opposizioni di centrosinistra, che hanno votato un proposta non loro; e quella della maggioranza di centro - destra, che ha dato la cittadinanza onoraria a un dirigente del Partito Democratico americano.






















Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 05-06-2011.

PUBBLICATO 07/06/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4347  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3930  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4134  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4299  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3810  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto