OPINIONE Letto 3047  |    Stampa articolo

Il Brunetta “dei ricchi e poveri”.

Franco Bifano
Foto © Acri In Rete
Quagliariello, Cicchitto, Gasparri, Santanchè, D'Alema, Calderoli, Lupi, per me, ormai, è tutta gente da Maalox. Nel senso che quando la vedi in Tv hai due alternative: o prendi l'antiacido, o cambi canale. La seconda opzione resta la migliore, ma non è sempre praticabile perché, a volte succede che il telecomando, pur vivendo in casa tua, si allea con loro (il maledetto) e quando serve sparisce, magari fra i cuscini del divano. Allora sei fritto! I tempi, prima che lo stomaco si ribelli, sono infatti molto stretti. La sola speranza è riuscire a masticare due pastiglie di Maalox e sperare di cavarsela. Per la verità non sempre funziona, con Brunetta, (e la Gelmini) ad esempio, non c'è niente da fare. Quelli sono roba forte, non si riesce a mandarli giù neanche con il Niagara liquido.
Brunetta, il brillante economista tascabile, quello dall'insulto facile che prima se le presa con i Poliziotti panzoni, e poi con una certa sinistra definita "di merda". Di recente si è scagliato contro i precari definendoli "l'Italia peggiore". Ma sentilo, il "residuo bellico" del socialismo, consigliere politico di Craxi negli anni 1983 - 87, (gli anni in cui il debito pubblico italiano è praticamente raddoppiato, passando da 456 a 890.000 miliardi di lire, con conseguenze disastrose che ancora oggi paghiamo), che ha la faccia tosta di sostenere che gli altri sono l'Italia peggiore. Roba da matti! Il toro chiama cornuto l'asino!
Allora, come la mettiamo con la banda di pregiudicati, inquisiti, prescritti e condannati che siedono in Parlamento? Gente che non rappresenta nessuno perché non scelta dal popolo, inserita nelle liste bloccate da 3 0 4 segretari di partito a loro discrezione. Parlamentari alla Scilipoti, pieni di privilegi che ricevono indennità e pensioni d'oro per qualche anno di legislatura e per aver tenuto in piedi un governo sgangherato e profeta del precariato. E cosa ne dice della cricca della Protezione Civile che, la notte del terremoto, se la rideva pensando agli affari da realizzare. O dei piduisti di ultima generazione (P3-P4) che ammorbano e condizionano le scelte del Paese con ricatti e comitati di affari.
Diciamoci la verità Ministro, Lei non solo non possiede i requisiti, ma non è neppure "all'altezza" per parlare di cose delicate come il precariato. I diecimila che l'hanno riempita di insulti sul suo blog si consolano pensando all'unica e sola "brunetta" che abbiano mai amato. La brunetta dei ricchi e poveri! In futuro sia più prudente o rischierà di essere identificato come il nano protagonista della canzone del grande De Andrè quello, per intenderci, che "è una carogna di sicuro, perchè ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo"!!

PUBBLICATO 29/06/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4354  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3937  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4141  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4307  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3816  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto