NEWS Letto 4004  |    Stampa articolo

Presentato il volume su Giovanni Battista Falcone di G. Abbruzzo

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
La tiepida serata, la voglia di conoscere notizie sull’eroe acrese e l’originale e fruibile presentazione, hanno favorito la massiccia partecipazione di semplici cittadini e letterati. Presentato il volume su Giovanni Battista Falcone, eroe del risorgimento, e la location non poteva che essere la piazza del centro storico in cui è presente una statua di marmo che lo rappresenta.
Il volume, scritto dallo storico locale, Giuseppe Abbruzzo, conta circa duecento pagine, con prefazione curata da Luigi Satriani. Il lavoro è stato fortemente voluto da Giuseppe Cristofaro, presidente della Fondazione “Padula”. L’iniziativa, bella ed interessante, ha lasciato molti spunti di riflessione ed ha permesso di sapere di più su una figura finora dimenticata. Notizie, aneddoti, retroscena e curiosità, hanno animato la serata che comincia subito con una sorpresa; Falcone, per molti “testa calda”, morì all’età di 23 anni e non di 21 come apposto sulla statua. Falcone, segretario della spedizione di Sapri, nacque ad Acri nel 1834 e morì a Sanza nel 1857, trucidato.
Leggendo le pagine di quest’opera, così puntuale nella ricostruzione degli avvenimenti e così attenta alla polifonia di voci, rivoluzionari, autorità di polizia, detenuti, delatori, calunniatori, anonimi, si ha modo di seguire lo sviluppo delle azioni come racconto che si dispiega nel tempo, partecipando, così, ai dettagli di un’esperienza conosciuta per lo più solo nelle sue linee generali. Le voci narranti di Laura Marchianò e Ricchezza Falcone e l’intermezzo musicale del coro polifonico San Giuseppe, ben si amalgamo alla causa principale. “Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti...”, i versi de “La spigolatrice di Sapri” di Luigi Mercantini, riecheggiano una vicenda oggetto quasi sempre di una stereotipa commemorazione scolastica, e quindi sostanzialmente obliata. Le pagine di Abbruzzo restituiscono il senso di queste lontane vicende facendole rivivere nel loro concreto svolgersi, nelle variegate rappresentazioni che protagonisti si diedero delle loro stesse azioni e dei sentimenti che le animarono. Scopo dello scritto è colmare una lacuna creata dalla mancanza di iniziative atte a ricordare Falcone e le sue gesta. Il volume di Abbruzzo, costituisce una sufficiente base di partenza per studi futuri.









PUBBLICATO 05/07/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4301  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3891  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4089  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4248  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3764  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto