POLITICA Letto 2700  |    Stampa articolo

La giunta Trematerra incassa le critiche di Sel.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
Continuano a non tranquillizzare le rassicurazioni del sindaco Trematerra sulle sorti dell'ospedale "Beato Angelo". Proprio lui ,infatti, che nel corso dell'inaugurazione del nuovo centro cup , fugando ogni dubbio, dichiarò che «mai l'ospedale sarebbe stato chiuso per il solo scopo politico di affermare che il sindaco è inefficiente. Acri è sede di ospedale e il nostro presidio - aggiunse in quella occasione Trematerra - sarà potenziato e salvaguardato per le sue peculiarità».
Dichiarazioni a cui, inevitabilmente, sono seguite una serie di reazioni politiche dalle diverse forze presenti sul territorio. Per il circolo Sel "Angelo Vassallo" quelle del sindaco Trematerra «sono ancor ana volta belle parole dette solo per continuare a mascherare il totale fallimento del suo potere contrattuale e di tutte quelle promesse fatte alla cittadinanza che a breve, invece, si troverà difronte ad una struttura sanitaria depotenziata e declassata». Ma, fatto ancor più grave e che più irrita i vendoliani sono «gli innumerevoli sprechi collezionati dalla giunta Trematerra - si legge nella nota del Vassallo- con l'apertura di tre nuovi centri cup che certamente serviranno a ben poco dopo la chiusura dell'ospedale . A che scopo dunque? Ci sono forse dietro interessi politici? Così come , certamente, ci sono interessi politici - insinuano ancora dal circolo- dietro alla scelta di figure di consulenza esterna allo staff del primo cittadino retribuiti con il nostro denaro mentre le casse del Comune piangono».
Chiusa la parentesi sanitaria dibattito aperto sugli otto milioni di euro propagandati dall'amministrazione Trematerra come consuntivo di un primo anno e mezzo di lavoro . «Otto milioni di chiacchiere - li definiscono i vendoliani- con l'80% dei finanziamenti elencati intercettati dalla vecchia amministrazione. Oggi la realtà, purtroppo, è ben diversa con un territorio comunale che versa in pessime condizioni: strade impercorribili, sistema di depurazione inesistente, materiali ingombranti e tossici sulle strade . Per non parlare - prosegue la nota - di cultura e servizi sociali all'anno zero». Responsabilità che tuttavia non si lascia ricadere sulla sola maggioranza poiché , per il circolo Vassallo, il ruolo delle opposizioni è stato «anche questa volta, per interesse di qualcuno , consenziente e silente».
Per queste ragioni si rinnova l'invito al sindaco, alla maggioranza così come all'opposizione di rassegnare le dimissioni .


Fonte: "Gazzetta del Sud" del 12-07-2011.

PUBBLICATO 13/07/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4295  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3887  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4086  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4243  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3754  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto