POLITICA Letto 2620  |    Stampa articolo

SEL invita a voltare pagina

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Come un fulmine a ciel sereno, in una estate calda e priva di dibattito politico, Sel, sezioni Allende e Chimento, solleva alcune questioni locali, regionali e nazionali con la speranza di far svegliare le altre forze politiche del centro sinistra. A parlare è il portavoce, Luigi Caiaro.
"Siamo nel mezzo di una crisi devastante da un punto di vista socio-economico, e mentre il divario tra classi povere e classi ricche ed intoccabili, aumenta sempre di più, c'è un Italia ridotta ad Italietta da sporcaccioni governati che hanno fatto diventare le istituzioni democratiche e repubblicane una sorta di drive in un mondo che assomiglia sempre più a un lupanare, a un gigantesco market. La crisi che ci sta devastando ci è stata per anni nascosta con trovate pubblicitarie dal duo Berlusconi-Tremonti che oggi pensano di risolverla minando i principi democratici e sociali, depauperando i diritti primari conquistati nel corso degli anni con dure lotte.
La ricetta propostaci da questi nostri eroi è quella di scaricare i costi di questa crisi finanziaria sul paese reale tagliando i trasferimenti agli enti locali ed imponendo agli stessi misure restrittive in tema di costi sociali. Non a caso, nel nostro comune, un luogotenente berlusconiano, com'è il presidente Scopelliti, ha applicato alla lettera la ricetta scaccia crisi ridimensionando il nostro ospedale con la chiusura del punto nascita e del reparto di ginecologia e pare che questo sia solo l'inizio.
A tal proposito gradiremmo proprio conoscere, egregio presidente, quali grandi risparmi ha prodotto tale misura e quale sarà la collocazione del personale, ad oggi, ammucchiato in altri reparti a non far nulla. In questo quadro desolante di mal governo, c'è una politica blindata nei salotti che non sa cosa vuol dire dignità morale e politica, non passa giorno senza un nuovo scandalo a danno delle istituzioni e non passa giorno senza la triste transumanza da una poltrona ad un'altra, c'è anche chi a Roma promuove un'opposizione dura a questo governo e contemporaneamente in Calabria, e non solo, avalla e sostiene le politiche berlusconiane.
E' giunta l'ora di ribellars
i, conclude Caiaro, di costruire una rete di solidarietà, di produrre cambiamento, di distribuire speranza e quindi di promuovere un'alternativa che tracci una netta linea di discontinuità con il passato per costruire una prospettiva di futuro e per far ripartire l'Italia migliore".

PUBBLICATO 25/08/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4347  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3930  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4134  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4299  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3810  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto