LETTERA Letto 3561  |    Stampa articolo

Due città Acri e Cosenza un solo cuore: quello Ultrà

Padre Fedele Bisceglia Francesco
Foto © Acri In Rete
Se la partita Acri-Cosenza fosse iniziata con cariche della Polizia, sassaiole, fuggi-fuggi, proseguita con tentativi di scavalcare la rete di protezione, finita con contusi e ricoveri in Ospedale, oggi i giornali avrebbero titolato a caratteri cubitali "la guerriglia", con interventi di condanna dai massimi dirigenti e con il suggello della "scomunica" del Ministro Maroni.
Invece... tutti hanno taciuto per la bella ed esemplare prova di grande sportività: panini, vino, salsiccie, sopressate, pasta ripiena, prima dell'incontro e dopo, grande rispetto, amore e fratellanza sugli spalti.
Bravi Ultras di Acri e Cosenza!
Siete sempre meravigliosi non solo nello sport ma principalmente nella solidarietà e nell'amore verso i poveri.
Chi si è ricordato di Ettore e di Piero Romeo? Solo Voi Ultrà di Acri e di Cosenza.
Due ragazzi esemplari non solo negli stadi ma principalmente nell'aiutare i bisognosi.
Solo Voi Ultras di Acri e di Cosenza sapete scrivere queste pagine indimenticabili.
E permettetemi una gioia personale: chi scrive "Padre Fedele uno di noi, Ultrà Cosenza Curva Bergamini"? Solo ed esclusivamente Voi ed io sono fiero ed orgoglioso di Voi che siete un esempio per tutti: politici, religiosi, gente comune.
Dal piano terra del ponte Alarico di Cosenza dove da oltre un mese condivido la brezza notturna ed ora la pioggia e l'umidità con altri poveri sfortunati senza casa, lancio il mio: "Maracanà, siamo venuti fino a qua e canteremo e grideremo, con grande fratellanza viva Acri e Cosenza."
Non ero presente domenica sugli spalti del "Pasquale Castrovillari", nonostante i pressanti inviti del Presidente dell'Acri, Scaramuzzo Cenzino, che ringrazio.
Non sono più giovane ed il mio cuore non regge alle forti emozioni.
Come avrei vissuto la partita guardando la Cupola del Beato Angelo da me rifatta, il Santuario da me elevato a Basilica con lo splendido pavimento ed il rifacimento del Convento?
Come avrei resistito al fascino degli Acresi che mi hanno dato e continuano a darmi amore e solidarietà?
E d'altra parte come avrebbe resistito il mio cuore con i miei Ultras di Cosenza con cui ho realizzato l'Oasi Francescana a Cosenza e tante altre opere in Africa? E da oltre 30 anni condivido gioie e dolori non solo sportivi?
No! Era impossibile vivere queste emozioni!... Per cui ho preferito rimanere sotto il ponte Alarico.
Ma perchè questa scelta?
Non voglio morire in famiglia, ma voglio morire con i miei preferiti: i poveri.
Dal pian terreno del ponte Alarico lancio ancora un altro grido-boato: suore, frati, ecclesiastici: pentitevi per la infamante e diabolica calunnia.
Sono innocente, non lo dimenticate mai! Quei delitti non li ho pensati, non mi appartengono!
Concludendo: cari Ultras, nessuno vi ha premiato?! Lo faccio io idealmente: siete i migliori!
La Calabria è questa!... La Calabria non si trova in Padania!...
Noi siamo orgogliosi di essere Calabresi.

PUBBLICATO 26/09/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4191  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3784  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3990  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4139  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3645  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto