SPORT Letto 2596  |    Stampa articolo

Michele Sergi : «Vincere per essere primi»

Marcello Gencarelli
Foto © Acri In Rete
Ad inizio stagione, nessuno avrebbe mai pronosticato che, alla ottava giornata, il big macth sarebbe stato l'incontro tra l'Acri e l'Adrano. Eppure in virtù dei risultati dello scorso week and le due compagini, non date quindi tra le accreditate ad un campionato di vertice, domenica si affronteranno sul manto del "Pasquale Castrovillari" di Acri in quella che rappresenta la gara di cartello della giornata.
"E' un campionato ancora da scoprire - ha commentato l'attaccante Michele Sergi autore del gol partita col Cittanova nell'anticipo di sabato - mi auguro che l'Acri possa rimanere sempre tra le prime posizioni ma , ciò che è certo, è che dobbiamo essere consci di quella che è la nostra forza, dell'obbiettivo che ci siamo prefissi e, di alcune squadre come, ad esempio, Messina e Cosenza, che in questo avvio di campionato non sono ancora venute fuori".
Sergi è più che felice per il primo sigillo in campionato che coincide anche con la fine di un un periodo, per lui, un po opaco a causa di alcuni acciacchi.
"Dopo la gara col Licata sono rimasto fermo a causa di alcuni fastidi intestinali per una settimana e mezza. Ora - ha aggiunto - domenica ho fatto il mio primo gol in campionato e, per un attaccante far gol, rappresenta un qualcosa che ti rende sempre felice. Mi rende ancora più contento il fatto che l'Acri per un giorno è stata prima in classifica".
Ora l'Acri è secondo a due sole lunghezze appunto dai siciliani dell'Adrano, prossima avversaria.
"Battere l'Adrano ci permetterebbe di essere primi solitari - aggiunge - una bella soddisfazione che cercheremo di toglierci. Lo faremo per noi, per il mister, per la dirigenza e per il nostro pubblico che è sempre numeroso."
Per uno come lui che ha calcato i campi della C1 e della C2 e che ha militato in piazze come Caserta, Taranto, San Benedetto del Tronto che, ogni domenica attirano allo stadio un bel po di gente, Acri rappresenta comunque "una piazza in cui essere fa piacere essere seguiti la domenica da duemila persone".
E sicuramente ieri alla ripresa degli allenamenti il tecnico ha avuto modo di discutere col gruppo e predicare umiltà.
"Il mister fa bene pretendere sempre il massimo e chiederci di rimanere con i piedi per terra. E' un campionato appunto, ancora lungo ed impegnativo".


PUBBLICATO 21/10/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4323  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3913  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4112  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4269  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3786  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto