SPORT Letto 2899  |    Stampa articolo

Acri presenta reclamo Scaramuzzo: «Mi sembra una cosa all’italiana»

Giuseppe Minisci
Foto © Acri In Rete
In casa rossonera si continua a lavorare in vista della sfida di domenica contro il Nissa. Ma l'argomento di giornata a sorpresa riguarda il ricorso fatto dalla società rossonera per quando riguarda la partita di domenica scorsa a Nola con il Nuvla San Felice. Infatti sembra che il Nuvla non abbia in regola il tesseramento dei calciatori, visto che la società nasce da una fusione di due Club e a quando pare per tessera i giocatori serviva la firma dei due presidenti delle squadre invece sembra che non sia stato così.
Infatti in Nuvla per questo motivo ha già perso a tavolino la partita contro il Sant'Antonio Abate dopo averla vinta sul campo. Si dice che sia stato proprio il Sant'Antonio Abate a scoprire questo tranello e alla fine ha vinto il ricorso fatto e così ora la società rossonera ci proverà fino alla fine per avere giustizia.
"Sto tornando da Rimini - ha detto il presidente Scaramuzzo raggiunto al telefono - Tecnicamente il ricorso è stato fatto, perchè si doveva fare, questi signori lo sapevano. Però, non se ne accorge dal momento che si tratta della classica situazione all'italiana. Se la dai vinta al Sant'Antonio Abate, alle altre squadre cosa fai? Lasci stare?, Penso che i dirigenti del Nuvla San Felice si siano tutelati al meglio , altrimenti mi sembrerebbe una grossa ingenuità. Noi il ricorso lo abbiamo fatto per tutelare la società e anche per i nostri tifosi che lo meritano. Mi sembra la classica cosa all'italiana. Per mettersi in regola, riguardo la firma dei presidenti ci vorrebbe dicembre. Vedremo come andrà a finire".
Per quando riguarda la sfida di domenica Mister Ferraro oggi ha fatto svolgere ai suoi ragazzi un lavoro basato sulla tattica con partitella finale mischiando un po' le carte. La formazione tranne qualche sorpresa finale per nove undicesimi sembra essere fatta con Mauro che tornerà a riprendersi il posto nei pali, difesa a quattro con Martucci e Mancino terzini e la coppia Deffo - Filippo centrali , centrocampo con Filidoro, Perrelli e uno tra Foderaro e Cavatorti , tridente d'attacco formato da Berlingieri, Galantucci e uno tra Visciglia e Sergi con il primo in leggero vantaggio.
In casa rossonera c'è voglia di riscatto dopo la sconfitta sul campo di domenica scorsa e domenica è l'occasione giusta per farlo. Si prevede il tutto esaurito al "Pasquale Castrovillari".

PUBBLICATO 10/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 3718  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3337  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3393  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3692  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3115  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto